Stazione di Levanto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Levanto
stazione ferroviaria
Stazionelevanto.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàLevanto
Coordinate44°10′26.76″N 9°36′56.81″E / 44.1741°N 9.61578°E44.1741; 9.61578Coordinate: 44°10′26.76″N 9°36′56.81″E / 44.1741°N 9.61578°E44.1741; 9.61578
LineeGenova-Pisa
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante
Stato attualein uso
Attivazione1970
Binari3

La stazione di Levanto è una stazione ferroviaria posta sulla linea Genova-Pisa, a servizio dell'omonimo comune, in provincia della Spezia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima stazione di Levanto, che sorgeva più a mare rispetto all'esistente, fu inaugurata il 24 ottobre 1874, contestualmente alla tratta ferroviaria Sestri Levante-La Spezia[1]. Il fabbricato viaggiatori originario, distrutto durante la seconda guerra mondiale, venne sostituito da un edificio in stile moderno al termine del conflitto, inaugurato nel 1949[2].

In occasione dei lavori di raddoppio della linea la nuova stazione venne edificata a monte dell'abitato a circa 750 m di distanza dalla precedente. La lunghezza complessiva del piazzale risultava di 1.040 m, parte dei quali ricavati all'interno delle gallerie Rossola e Nuova Mesco[3]. Oltre al fabbricato viaggiatori, costruito su progetto dell'architetto Roberto Narducci ed edificato lato mare, vennero eretti alcuni edifici di servizio e una sottostazione elettrica di alimentazione. Il nuovo impianto fu attivato il 23 gennaio 1970[4], mentre L'intero tronco Framura-Monterosso fu inaugurato il 18 settembre 1970.

Nei mesi di giugno e luglio 2011 la stazione fu servita anche dai "Treni del Mare" gestiti dall'impresa privata Arenaways, fallita di lì a poco.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La vecchia stazione, con il fabbricato viaggiatori completato nel 1949

La stazione conta 5 binari: 3 sono dotati di banchina per servizio viaggiatori (il primo e il secondo sono di corsa, il terzo è utilizzato per effettuare precedenze), i restanti 2 sono impiegati generalmente come binari di ricovero dei rotabili per la manutenzione lungo la linea.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, che RFI classifica come "Silver"[5], dispone dei seguenti servizi:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Bar Bar

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita dalle relazioni regionali Trenitalia svolte nell'ambito del contratto di servizio con la Regione Liguria nonché da alcuni treni Intercity della medesima impresa ferroviaria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 109.
  2. ^ Carlo Bellomi, Amedeo Cuttica, La ricostruzione delle F.S. alla fine del 1949, in "Ingegneria Ferroviaria" anno V n. 1 (gennaio 1950), p. 9
  3. ^ Alessandro Mandelli, Il raddoppio della tratta Sestri Levante-La Spezia (parte seconda), in La tecnica professionale, n. 11/novembre 2013, CIFI, Roma, pp. 28-43.
  4. ^ Tra mare e monti da Genova alla Spezia, op. cit. p. 114.
  5. ^ www.rfi.it, Stazioni della Liguria, su rfi.it. URL consultato il 12-02-2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Corrado Bozzano, Roberto Pastore, Claudio Serra, Tra mare e monti da Genova alla Spezia, Nuova Editrice Genovese, Genova, 2010. ISBN 978-88-88963-38-9

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]