Sphenacodon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sphenacodon
Stato di conservazione: Fossile
Sphenacodon2.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Pelycosauria
Famiglia Sphenacodontidae
Genere Sphenacodon

Lo sfenacodonte (gen. Sphenacodon) era un rappresentante dell'ordine dei pelicosauri, vissuto all'inizio del Permiano (circa 290 milioni di anni fa) in Nordamerica e in Europa.

Sphenacodon ferox

Muscoli dorsali potentissimi[modifica | modifica wikitesto]

Simile al coevo dimetrodonte, lo sfenacodonte era però sprovvisto della famosa "vela". Il dorso era invece percorso da un'alta cresta formata dalle espansioni delle vertebre; questa cresta, probabilmente, non aveva funzioni di termoregolazione come per il dimetrodonte, ma poteva fornire ampie inserzioni per i muscoli dorsali. Probabilmente, quindi, lo sfenacodonte era dotato di una potentissima muscolatura, grazie alla quale era in grado di spiccare notevoli balzi per avventarsi sulle prede. Lo sfenacodonte, che poteva raggiungere i tre metri di lunghezza, doveva essere il principale predatore del suo habitat: probabilmente si cibava anche di animali molto grandi come i contemporanei edafosauridi, di grossi anfibi come Eryops o del rettiliomorfo Diadectes.

Il cranio dello sfenacodonte era alto e stretto e le mascelle erano eccezionalmente potenti, fornite di denti differenziati: quelli anteriori posti sul premascellare erano simili a incisivi, mentre poco più indietro erano presenti i "canini". Infine, la dentatura fissata all'osso mascellare era costituita da denti più piccoli.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Molti resti di questo pelicosauro sono stati rinvenuti in Nuovo Messico in strati del Permiano inferiore. La specie Sphenacodon ferox poteva raggiungere i due metri di lunghezza, mentre lo Sphenacodon ferocior sfiorava i tre metri; questa rara specie era più robusta della precedente e dotata di un maggiore sviluppo delle vertebre dorsali. Alcuni paleontologi pensano che queste due forme potessero rappresentare maschio e femmina della stessa specie. Resti fossili di sfenacodonte sono stati rinvenuti anche in Inghilterra, e sono stati attribuiti alla specie primitiva Sphenacodon britannicus. Il ritrovamento di sfenacodonti simili in entrambe le sponde dell'Atlantico non deve stupire: all'epoca, infatti, i continenti erano ancora riuniti in un solo supercontinente, Pangea.

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili