Silk Way Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Silk Way Airlines
Ilyushin IL-76TD-90SW, Silk Way Airlines JP6742354.jpg
StatoAzerbaigian Azerbaigian
Fondazione2001
Sede principaleBaku
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito web
Compagnia aerea cargo
Codice IATAZP
Codice ICAOAZQ
Indicativo di chiamataSILK LINE
Primo volo6 ottobre 2001
HubAeroporto di Baku-Heydar Aliyev
Flotta19 (nel 2015)
Destinazioni20[1] (nel 2015)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia
Un Douglas DC-8 di Silk Way all'aeroporto di Zurigo nel 2003.
Un Antonov An-12 di Silk Way.

Silk Way Airlines è una compagnia aerea cargo azera con sede a Baku e base operativa presso l'aeroporto di Baku-Heydar Aliyev; opera servizi cargo collegando Europa ed Asia sia per enti governativi che per aziende private.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia è stata fondata nel 2001 ed opera voli commerciali a partire dall'ottobre dello stesso anno. Nell'aprile 2009 ottiene, prima compagnia aerea privata in Azerbaigian, la certificazione di qualità ISO 9001. Tra i suoi clienti principali vi è la Bundeswehr, che utilizza Silk Way per il trasporto di merci. A fine 2011 ha aperto una base presso l'aeroporto di Francoforte-Hahn.[2]

Nel mese di maggio 2015 la compagnia ha annunciato di aver effettuato un ordine per 10 Antonov An-178, diventandone così cliente di lancio.[3]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2015 la flotta di Silk Way Airlines era composta da 19 velivoli.[4] [5]

Aereo In servizio In ordine Note
Antonov An-12BP 3
Antonov An-178 0 10 Ordinati il 7 maggio 2015
Ilyushin Il-76 4
Ilyushin Il-76TD-90 2
Mil Mi-8 10
Totale 19 10

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 7 novembre 2002 alle 11:30 locali, il volo Silk Way Airlines 4132, operato da un Antonov An-12 (registrato 4K-AZ21) è uscito di pista durante l'atterraggio all'aeroporto di N'Djamena, in Ciad. L'aereo è andato distrutto, ma i sei membri dell'equipaggio sono sopravvissuti.[6]
  • Il 6 luglio 2011 alle 00:10 locali, un Ilyushin Il-76 (registrato 4K-AZ55) di Silk Way Airlines si è schiantato contro una montagna a 25 chilometri dalla base aerea di Bagram, in Afghanistan, uccidendo tutti i nove membri dell'equipaggio a bordo.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Flight Schedules, su silkwayairlines.com. URL consultato il 6 maggio 2016.
  2. ^ (DE) Hahn liegt jetzt an der Seidenstraße, su .rhein-zeitung.de, 3 gennaio 2012. URL consultato il 7 giugno 2016.
  3. ^ (EN) Azerbaijan has signed an agreement with Ukraine about the purchasing of 10 aircraft “AN-178”, su silkwayairlines.com, 7 maggio 2015. URL consultato il 7 maggio 2016.
  4. ^ (EN) Our Fleet, su silkwayairlines.com. URL consultato il 6 maggio 2016.
  5. ^ (RU) Silk Way Airlines, su http://russianplanes.net/. URL consultato il 6 maggio 2016.
  6. ^ (EN) Accident description, su http://aviation-safety.net/. URL consultato il 6 maggio 2016.
  7. ^ (EN) Accident description, su http://aviation-safety.net/. URL consultato il 6 maggio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]