Sibilla (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sibilla è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4][5].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal termine greco antico Σίβυλλα (Sibylla), che significa "profetessa"[4][7]; l'etimologia di tale vocabolo è incerta[3][8]: generalmente viene ricondotto al termine dorico Siobolla (correlato all'attico Theoboule), composto da σιος (sios, la forma dorica ed eolica di θεος, theos, "dio") e βυλη (bule, "consiglio", "volontò"), con il significato di "consigliera degli dei" o "volontà divina"[1][5][8][6][9].

Nella mitologia greca e poi romana, le sibille erano delle profetesse che vaticinavano in diversi luoghi, le più famose delle quali sono la Sibilla Cumana e la Sibilla Delfica (detta "Pizia")[2][3][4][5][6]. Nonostante la loro origine pagana, i libri sibillini vennero incorporati nella teologia cristiana, e le sibille parificate ai profeti dell'Antico Testamento, motivo per cui il nome si diffuse fra i cristiani durante il Medioevo[4][7].

Il suo uso in Italia rappresenta una ripresa classica, in alcuni casi recente su modello delle lingue straniere[3]; è sparso un po' ovunque sul territorio nazionale, con un terzo delle occorrenze in Lombardia[3]. Per quanto riguarda l'Inghilterra, vi venne importato dai normanni, diffondendosi nelle forme Sibyl e Sybil e in varie altre vernacolari: si rarificò dopo la Riforma protestante, ma fu ripreso nel XIX secolo, forse aiutato dal romanzo di Benjamin Disraeli del 1845 Sybil, or The Two Nations[4][7].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare il 19 marzo in memoria della beata Sibillina Biscossi, monaca domenicana, mistica e veggente[10][11].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Nobildonne[modifica | modifica wikitesto]

Variante Sibylle[modifica | modifica wikitesto]

Variante Sibyl[modifica | modifica wikitesto]

Variante Sybil[modifica | modifica wikitesto]

Altre varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Accademia della Crusca, p. 713.
  2. ^ a b c d e f g h i La Stella T., p. 328.
  3. ^ a b c d e f De Felice, p. 114.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u (EN) Sibyl, su Behind the Name. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  5. ^ a b c Burgio, pp. 317-318.
  6. ^ a b c d e f Albaigès i Olivart, p. 225.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s Sheard, p. 540.
  8. ^ a b (EN) sibyl, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  9. ^ De Grandis, p. 329.
  10. ^ Beata Sibillina Biscossi, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  11. ^ (EN) Blessed Sibyllina Biscossi, su CatholicSaints.info. URL consultato il 26 dicembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi