Show Girl in Hollywood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Show Girl in Hollywood
ShowgirlHollywood.jpg
Il poster del film
Titolo originale Show Girl in Hollywood
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1930
Durata 80 min.
Colore B/N e Colore (2-strip Technicolor) (ultimo rullo)
Audio Mono (Vitaphone) (Western Electric Apparatus)
Rapporto 1,37 : 1
Genere commedia, musicale, drammatico
Regia Mervyn LeRoy
Soggetto dal romanzo Hollywood Girl di J.P. McEvoy
Sceneggiatura Harvey F. Thew e, non accreditato, James A. Starr
Produttore Robert North
Casa di produzione First National Pictures
Fotografia Sol Polito
Montaggio Peter Fritch (con il nome Pete Fritch)
Tema musicale Leo F. Forbstein (direzione Vitaphone Orchestra)
Scenografia Jack Okey (non accreditato)
Costumi Edward Stevenson (non accreditato)
Interpreti e personaggi

Show Girl in Hollywood è un film del 1930 diretto da Mervyn LeRoy. Un film musicale che contiene delle sequenze in technicolor.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Broadway, il musical di Jimmy Doyle si rivela un flop. Lui manda la sua star Dixie Dugan a rifare il suo numero musicale in un nightclub dove la ragazza viene notata da Buelow, un regista di Hollywood che la porta con sé in California. Lì, Dixie conosce Donna Harris, un'attrice in crisi e Otis, il produttore, che, stanco di Buelow, lo licenzia. Al suo posto, prende Jimmy, dopo aver scoperto che è lui l'autore dello spettacolo. Dixie, però, dopo essere assurta ai fasti di prima donna, comincia a fare i capricci: chiede di cambiare la storia, pretendendo un nuovo regista. Otis, stufo delle sue pretese, la licenzia e decide di non proseguire nella produzione del film. Donna, avendo perso il lavoro, tenta il suicidio, ma viene salvata da Dixie e da Jimmy. Alla fine, il film vede la luce e si rivela un grande successo, garantendo a tutti un finale felice.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto da Robert North per la First National Pictures e la Vitaphone Corporation.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Blanche Sweet (1896–1986) - È stata una famosa attrice del cinema muto, tra le preferite da David W. Griffith che la volle protagonista nel 1914 di Judith of Bethulia. Il suo ruolo di Donna, l'attrice in declino di Show Girl in Hollywood fu uno degli ultimi della sua carriera. Si ritirò dagli schermi nel 1930. Riprese a lavorare negli anni cinquanta, apparendo - non accreditata - nel film I cinque penny e prendendo parte a due serie televisive. Rimasta nell'ombra, venne riscoperta alla fine degli anni sessanta da studiosi di cinema, partecipando a festival e rassegne dedicate al cinema muto.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Warner Bros. Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 20 aprile 1930

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Clive Hirschhorn, The Warner Bros. Story, Crown Publishers, Inc. - New York, 1983 ISBN 0-517-53834-2

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema