Serie A1 1987-1988 (pallavolo femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sabrina Bertini, schiacciatrice della Teodora Ravenna campione d'Italia, alle prese con un'avversaria della Civ&Civ Modena finalista play-off.

La Serie A1 femminile FIPAV 1987-88 fu la 44ª edizione del principale torneo pallavolistico italiano femminile organizzato dalla FIPAV.

Il titolo fu conquistato dalla Teodora Ravenna, al suo ottavo scudetto consecutivo. Alla rinuncia di Cecina sopperì il ripescaggio della Scott Reggio Calabria.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V P SV SP
1. Teodora Ravenna 42 22 21 1
2. Braglia Reggio Emilia 34 22 17 5
3. Civ&Civ Modena 30 22 15 7
4. Yoghi Ancona 30 22 15 7
5. Vini Doc di Puglia Bari 28 22 14 8
6. Telcom Sesto San Giovanni 22 22 11 11
7. Mapier San Lazzaro di Savena 18 22 9 13
8. Conad Fano 18 22 9 13
9. Scott Reggio Calabria 18 22 9 13
10. Visconti di Modrone Albizzate 14 22 7 15
11. Cassa Rurale Faenza 8 22 4 18
12. Pallavolo Gallico Reggio Calabria 0 22 0 22
Ammesse ai play-off scudetto Retrocesse in Serie A2

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Albizzate Ancona Bari Faenza Fano Gallico Modena Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia San Lazzaro Sesto San Giovanni
Albizzate XXX - - - - - - - - - - -
Ancona - XXX - - - - - - - 3-0 - -
Bari - - XXX - - - - - - - - -
Faenza - - - XXX - - - - - - - -
Fano - - - - XXX - - - - - - -
Gallico - - - - - XXX - - - - - -
Modena - - - - - - XXX - - 2-3 - -
Ravenna - - - - - - - XXX - 3-0 - -
Reggio Calabria - - - - - - - - XXX - - -
Reggio Emilia - - - - - 3-0 3-0 1-3 - XXX - 3-0
San Lazzaro - - - - - - - - - - XXX -
Sesto San Giovanni - - - - - - - - - 3-0 - XXX

Play-off Scudetto[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                               
  1  Ravenna 3 3    
8  Fano 0 1    
  1  Ravenna 3 3 3      
  5  Bari 0 0 2      
5  Bari
  4  Ancona  
    1  Ravenna 3 1 3 3  
  3  Modena 0 3 2 2  
  3  Modena 3 1 3  
6  Sesto San Giovanni 1 3 0  
  3  Modena 3 3 3    
  2  Reggio Emilia 1 1 0      
7  San Lazzaro 1 0  
  2  Reggio Emilia 3 3    

Fonti[modifica | modifica wikitesto]