Sergej Sergeevič Korsakov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Korsakov nel 1885

Sergej Sergeevič Korsakov (in russo: Сергей Сергеевич Корсаков[?]; Gus'-Chrustal'nyj, 22 gennaio 1854Mosca, 1 maggio 1900) è stato un neurologo e psichiatra russo.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Studiò medicina all'Università di Mosca, dove ottenne la laurea nel 1875, e successivamente divenne medico all'ospedale psichiatrico "Preobrazhenski" (in russo: Преображенский[?]). Dal 1876 al 1879 continuò gli studi nella stessa clinica sotto Aleksei Kozhevnikov, e, nel 1887, ottenne il dottorato con una tesi sulla "paralisi alcolica" (in russo: Об алкогольном параличе[?]).

Nel 1892 venne nominato professore straordinario della nuova clinica psichiatrica universitaria. In questo periodò visito Vienna e fu allievo di Theodor Meynert. Nel 1899 venne nominato professore ordinario di neurologia e psichiatria, carica che mantenne fino all'anno successivo, quando morì per insufficienza cardiaca all'età di 46 anni[1].

Attività clinica[modifica | modifica sorgente]

Korsakov fu uno dei più grandi neuropsichiatri del XIX secolo e pubblico numerosi lavori negli ambiti della neuropatologia, della psichiatria e della medicina legale. Oltre agli studi sulla psicosi alcolica, introdusse il concetto di paranoia e scrisse un libro di testo di psichiatria. Studiò gli effetti dell'alcolismo sul sistema nervoso, rivolgendo la sua attenzione a numerosi casi di polineuropatia alcolica con sintomi neuropsichiatrici caratteristici.

Collaborò nella fondazione della "Società moscovita di neuropatologia e psichiatria" e la "Rivista Korsakov di neuropatologia e psichiatria" (in russo: Журнал невропатологии и психиатрии имени Корсакова[?]) gli è dedicata.

Eponimi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alla Vein, Sergey Sergeevich Korsakov (1854–1900) in J Neurol, vol. 256, 2009, pp. 1782–1783. DOI:10.1007/s00415-009-5289-x, PMID.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84790434