Sei vilayet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I sei vilayet dell'Impero ottomano (1900).

I sei vilayet o sei province (in turco-ottomano Vilâyat-ı Sitte; in armeno: Վեց հայկական վիլայեթներ? Haykakan vilayet'ner, in turco Altı vilayet, Altı ili) furono i vilayet (province) popolati dagli armeni dell'Impero ottomano.

Termine[modifica | modifica wikitesto]

"Sei Vilayet" era un termine della lingua diplomatica e significava "Vilayet con popolazione armena". I diplomatici europei si riferivano spesso ai Sei vilayet armeni durante il Congresso di Berlino nel 1878.[1]

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppi etnici[modifica | modifica wikitesto]

Mappa etnica dei sei vilayet secondo il Patriarcato armeno di Costantinopoli nel 1912.
Popolazione armena dell'Impero ottomano secondo le statistiche ufficiali sulla popolazione del 1914.
Analisi statistica degli elementi etnici nelle province ottomane da parte del Patriarca armeno di Costantinopoli, 1912[2]

Nota: l'analisi esclude alcune porzioni di queste province dove gli armeni sono solamente un elemento minoritario. Queste porzioni sono le seguenti: Hakkiari, nel Vilayet di Van; il sud di Sairt, nel Vilayet di Bitlis; il sud del Vilayet di Diyarbekir; il sud di Malatia, nel Vilayet di Mamuretülaziz; il nord-ovest e l'ovest del Vilayet di Sivas.[2]

Gruppi etnici Bitlis Diyarbekir Erzurum Mamuretülaziz Sivas Van TOTALE %
Armeni 180.000 105.000 215.000 168.000 165.000 185.000 1.018.000 38.9
Turchi1 48.000 72.000 265.000 182.000 192.000 47.000 806.000 30.8
Curdi2 77.000 55.000 75.000 95.000 50.000 72.000 499.000 19.1
Altri3 30.000 64.000 48.000 5.000 100.000 43.000 290.000 11.1
TOTALE 382.000 296.000 630.000 450.000 507.000 350.000 2.615.000 100
1 inclusi i Kizilbash2 compresi i Zaza

3 Assiri (nestoriani, giacobiti, caldei), circassi, greci, yazidi, persiani, laz, rom

Statistiche ufficiali sulla popolazione ottomana, 1914[3]

Nota: le statistiche sulla popolazione ottomana non forniscono informazioni per gruppi etnici musulmani separati come turchi, curdi, circassi, ecc.

Le statistiche ufficiali sulla popolazione ottomana del 1914, basate su un censimento precedente, sottostimavano il numero di minoranze etniche, compreso il numero di armeni.[4] Le figure ottomane non definivano i gruppi etnici, ma solo quelli religiosi. Quindi la popolazione "armena", come contata dalle autorità, contava solo armeni di etnia armena che erano anche aderenti alla Chiesa apostolica armena. Gli armeni etnici che professavano la fede musulmana, che a quel tempo erano cresciuti di numero sono stati contati solo come "musulmani” (non come musulmani armeni o armeni), mentre i protestanti armeni, proprio come i greci del Ponto, i greci del Caucaso e il laz, erano considerati "altri".

Gruppi etnici Bitlis Diyarbekir Erzurum Mamuretülaziz Sivas Van TOTALE %
Musulmani 309.999 492.101 673,297 446.376 939.735 179.380 3.040.888 79.6
Armeni 119.132 65.850 136.618 87.862 151.674 67.792 628.928 16.5
Altri 44.348 4.020 5.797 4.047 78.173 11.969 148.354 3.9
TOTALE 473.479 561.971 815.712 538.285 1.169.582 259.141 3.818.170 100

Le città più grandi[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le cifre risalgono all'inizio del XX secolo.

Città Vilayet Popolazione Armeni %
Van[5] Vilayet di Van 40.000 25.000 62,5%
Sivas[6] Vilayet di Sivas 60.000 30.000 50%
Erzurum[7] Vilayet di Erzurum 60.000 15.000 25%
Mezereh[8] Vilayet di Mamuret-ul-Aziz 12.000 6.000 50%
Bitlis[6] Vilayet di Bitlis 30.000 7.000 23%
Diyarbakır Vilayet di Diyarbekir 150.000 45.000 33%
Arapgir[9] Vilayet di Mamuret-ul-Aziz 20.000 10.000 50%
Malatya[10] Vilayet di Mamuret-ul-Aziz 40.000 20.000 50%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jelle Verheij, Social Relations in Ottoman Diyarbekir, 1870–1915, a cura di Jongerden, Brill, 2012, pp. 88, ISBN 9789004225183.
  2. ^ a b "The Treatment of Armenians in the Ottoman Empire 1915-1916" by JAMES VISCOUNT BRYCE, London, T. Fisher Unwin Ltd., 1916
  3. ^ Ermeni sorunu (PDF), su tsk.tr.
  4. ^ Steven T. Katz,The Holocaust in Historical Context, 1994, p. 86.(basato sulle stime britanniche del 1919).
  5. ^ Hakobyan 1987, p. 236.
  6. ^ a b Hakobyan 1987, p. 222.
  7. ^ Hakobyan 1987, p. 163.
  8. ^ Hakobyan 1987, p. 134.
  9. ^ Hakobyan 1987, p. 51.
  10. ^ Hakobyan 1987, p. 182.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (HY) Tadevos Hakobyan, Պատմական Հայաստանի քաղաքները (Cites of historic Armenia), Yerevan, "Hayastan" Publishing, 1987.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]