Scotoecus pallidus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scotoecus pallidus
Immagine di Scotoecus pallidus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Tribù Nycticeiini
Genere Scotoecus
Specie S.pallidus
Nomenclatura binomiale
Scotoecus pallidus
Dobson, 1876
Sinonimi

S.noctulinus

Scotoecus pallidus (Dobson, 1876) è un Pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi diffuso nell'Asia meridionale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 50 e 58 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 34,1 e 37,3 mm, la lunghezza della coda tra 34 e 41 mm, la lunghezza del piede tra 6 e 10 mm e la lunghezza delle orecchie tra 12 e 15 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è fine e setosa. Le parti dorsali sono castane chiare, mentre le parti ventrali sono giallo-brunastre. La base dei peli è ovunque chiara. Il muso è corto e largo, con una massa ghiandolare posta su ogni lato tra gli occhi e le narici. Le orecchie sono corte, arrotondate, con il margine anteriore leggermente convesso e quello posteriore concavo alla base e diritto verso l'estremità. L'antitrago è arrotondato. Il trago è lungo, con l'estremità arrotondata e con un piccolo lobo triangolare alla base. Le ali sono attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi. La coda è lunga e si estende con l'ultima vertebra oltre l'ampio uropatagio. Il calcar è delicato e con una carenatura lunga e sottile.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia nei crepacci e nelle fessure di edifici abbandonati e nelle cavità degli alberi.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa negli stati indiani del Bihar, Himachal Pradesh, Jharkhand, Uttar Pradesh e West Bengal; nelle province pakistane del Punjab e del Sind.

Vive nelle foreste spinose tropicale e nelle aree urbane tra 46 e 2.500 metri di altitudine,

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, la tolleranza alle modifiche ambientali e la popolazione presumibilmente numerosa, classifica S.pallidus come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Molur, S. & Srinivasulu, C. 2008, Scotoecus pallidus su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Scotoecus pallidus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Srinivasulu & Al., 2010

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi