Sci alpino agli XI Giochi olimpici invernali - Slalom speciale femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Alpine skiing pictogram.svg
Slalom speciale femminile
Sapporo 1972
Informazioni generali
Luogo Mount Teine
Periodo 11 febbraio 1972
Partecipanti 42 da 13 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Barbara Cochran Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Danièle Debernard Francia Francia
Medaglia di bronzo Florence Steurer Francia Francia
Edizione precedente e successiva
Grenoble 1968 Innsbruck 1976
Sci alpino a
Sapporo 1972
Alpine skiing pictogram.svg
Discesa libera   uomini   donne
Slalom gigante   uomini   donne
Slalom speciale   uomini   donne

La competizione dello slalom speciale femminile di sci alpino agli XI Giochi olimpici invernali si è svolta il giorno 11 febbraio 1972 sulla pista del Mount Teine a Sapporo.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Le migliori sciatrici di slalom al momento erano considerate le sorelle francesi di Britt e Ingrid Lafforgue. Ingrid aveva vinto la Coppa del Mondo di specialità e i campionati del mondo nel 1970, ma si infortunò all'inizio del 1971 e non partecipò a questi giochi. Britt Lafforgue aveva vinto la Coppa del mondo di specialità nel 1971 e 1972, quella del 1971 a pari merito con la canadese Betsy Clifford, che non ha gareggiò a Sapporo.

Nella prima manche si classificarono prima la statunitense Barbara Cochran con 46"05 davanti alle francesi Danièle Debernard a 3/100 di secondo e Britt Lafforgue a 18/100. Nella seconda manche la Lafforgue saltò una porta e fu squalificata. La Debernard si aggiudicò la seconda manche, ma con solo 1/100 di distacco sulla Cochran che vinse la medaglia d'oro per solo 1/100. Il bronzo andò all'altra francese Florence Steurer.[1]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Paese 1ª manche 2ª manche FINALE
Oro Barbara Cochran Stati Uniti Stati Uniti d'America 46"05 45"19 1'31"24
Argento Danièle Debernard Francia Francia 46"08 45"18 1'31"26
Bronzo Florence Steurer Francia Francia 46"57 46"12 1'32"69
4 Judy Crawford Canada Canada 47"12 46"83 1'33"95
5 Annemarie Moser-Pröll Austria Austria 47"20 46"83 1'34"03
6 Pamela Behr Germania Ovest Germania Ovest 47"57 46"70 1'34"27
7 Monika Kaserer Austria Austria 47"59 46"77 1'34"36
8 Patty Boydstun Stati Uniti Stati Uniti d'America 48"11 47"48 1'35"59
9 Toril Førland Norvegia Norvegia 47"75 48"01 1'35"76
Susie Corrock Stati Uniti Stati Uniti d'America 48"09 47"67 1'35"76
11 Gina Hathorn Gran Bretagna Gran Bretagna 48"72 47"46 1'36"18
12 Laurie Kreiner Canada Canada 48"81 48"49 1'37"30
13 Emiko Okazaki Giappone Giappone 50"06 49"47 1'39"53
14 Kathy Kreiner Canada Canada 50"55 49"72 1'40"27
15 Divina Galica Gran Bretagna Gran Bretagna 51"13 49"37 1'40"50
16 Harue Okitsu Giappone Giappone 50"55 50"12 1'40"67
17 Rosi Mittermaier Germania Ovest Germania Ovest 47"27 53"90 1'41"17
18 Marta Bühler Liechtenstein Liechtenstein 50"65 51"04 1'41"69
19 Galina Shikhova URSS Unione Sovietica 52"07 53"74 1'45"81
- Britt Lafforgue Francia Francia 46"23 Squal. -
- Gertrud Gabl Austria Austria 47"80 Rit. -
- Silvia Stump Svizzera Svizzera 49"19 Rit. -
- Diane Pratte Canada Canada 49"32 Rit. -
- Karianne Christiansen Norvegia Norvegia 52"59 Rit. -
- Anne Brusletto Norvegia Norvegia Rit. Rit. -
- Bernadette Zurbriggen Svizzera Svizzera Rit. - -
- Carol Blackwood Gran Bretagna Gran Bretagna Rit. - -
- Conchita Puig Spagna Spagna Rit. - -
- Lotta Sollander Svezia Svezia Rit. - -
- Marie-Theres Nadig Svizzera Svizzera Rit. - -
- Mitsuyo Nagumo Giappone Giappone Rit. - -
- Miyuki Katagiri Giappone Giappone Rit. - -
- Rita Good Svizzera Svizzera Rit. - -
- Rosi Speiser Germania Ovest Germania Ovest Rit. - -
- Svetlana Isakova URSS Unione Sovietica Rit. - -
- Traudl Treichl Germania Ovest Germania Ovest Rit. - -
- Valentina Iliffe Gran Bretagna Gran Bretagna Rit. - -
- Wiltrud Drexel Austria Austria Rit. - -
- Gyri Sørensen Norvegia Norvegia Squal. - -
- Marilyn Cochran Stati Uniti Stati Uniti d'America Squal. - -
- Michèle Jacot Francia Francia Squal. - -
- Nina Merkulova URSS Unione Sovietica Squal. - -

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Summary on Sport Reference, su sports-reference.com. URL consultato il 6 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2017).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) , (FR) Comitato organizzatore dei giochi olimpici di Sapporo 1972, Official Results, in Official Report of the 1972 Olympic Winter Games, Sapporo, Digitally published by the LA84 Foundation, 1973, pp. 456-495. URL consultato il 13 dicembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]