Pamela Behr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pamela Behr
Nazionalità Germania Germania
Altezza 163[senza fonte] cm
Peso 58[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom speciale
Squadra Sonthofen[senza fonte]
Ritirata 1980
Palmarès
Mondiali 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Pamela Behr (Bad Hindelang, 21 settembre 1956) è un'ex sciatrice alpina tedesca occidentale specialista dello slalom speciale.

È figlia di Sepp, a sua volta sciatore alpino di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pamela Behr ottenne il suo primo risultato di rilievo in Coppa del Mondo il 19 gennaio 1972 sulle nevi di Grindelwald, piazzandosi 8ª in slalom speciale; agli XI Giochi olimpici invernali di Sapporo 1972, suo esordio olimpico, giunse 36ª nella discesa libera, 25ª nello slalom gigante e 6ª nello slalom speciale. In Coppa del Mondo conquistò il primo podio il 17 marzo successivo a Pra Loup, chiudendo 2ª in slalom speciale dietro a Danièle Debernard, e l'unica vittoria di carriera il 9 dicembre dello stesso anno, nello slalom speciale di Val-d'Isère. Grazie a quei piazzamenti la Behr divenne prima la sciatrice più giovane a essere salita sul podio e poi la più giovane ad aver vinto una gara nel massimo circuito internazionale; entrambi i primati sarebbero stati in seguiti battuti dalla sua connazionale Christa Zechmeister[2].

Nel 1974 partecipò, piazzandosi 10ª nello slalom speciale, ai Mondiali di Sankt Moritz, mentre due anni dopo ai XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976 si classificò 5ª nella medesima specialità. Il 18 gennaio 1977 ottenne l'ultimo podio in Coppa del Mondo piazzandosi al 3º posto nello slalom speciale disputato a Schruns, alle spalle della svizzera Lise-Marie Morerod e della francese Fabienne Serrat.

Nel 1978 si aggiudicò la medaglia d’argento nello slalom speciale ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen, nella gara vinta dall'austriaca Lea Sölkner, e due anni dopo prese parte ai suoi ultimi Giochi olimpici invernali, Lake Placid 1980, senza concludere la prova di slalom speciale. L'11 marzo dello stesso anno ottenne l'ultimo piazzamento della sua attività agonistica arrivando 13ª nello slalom speciale di Coppa del Mondo disputato a Saalbach.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 11ª nel 1973
  • 5 podi (tutti in slalom speciale):
    • 1 vittoria
    • 3 secondi posti
    • 1 terzo posto

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
9 dicembre 1972 Val-d'Isère Francia Francia SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Pamela Behr in munziger.de. URL consultato il 29 luglio 2015.
  2. ^ (EN) Matteo Pacor (a cura di), Women's World Cup. Youngest on the Podium in SKI-db.com. URL consultato il 29 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]