Sarracenia minor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sarracenia minor
Sarracenia minor leaf.jpg
Ascidio di Sarracenia minor
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)[1]
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Nepenthales
Famiglia Sarraceniaceae
Genere Sarracenia
Specie S. minor
Classificazione APG
Ordine Ericales
Famiglia Sarraceniaceae
Nomenclatura binomiale
Sarracenia minor
Walt., 1788

Sarracenia minor (Walt. 1788) è una pianta carnivora appartenente alla famiglia delle Sarraceniaceae e originaria degli Stati Uniti.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

È una pianta relativamente piccola con ascidi che raggiungono la lunghezza massima di 25-30 cm. Una forma particolarmente grande, con ascidi alti circa 1 metro, è stata trovata nelle paludi di Okefenokee, al confine tra Georgia e Florida.

Presenta degli ascidi sormontati da una sorta di cupola che funge da opercolo e in cui sono presenti delle macchie traslucide che lasciano passare la luce. In questo modo la pianta attira gli insetti sempre più all'interno della trappola e lontano dalla bocca dell'ascidio. Questo è pieno di acqua e enzimi prodotti dalla pianta stessa che servono alla digestione delle prede.

La fioritura avviene da marzo a maggio e i fiori sono di colore giallo.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive in ambienti paludosi poveri di nutrienti come azoto o fosforo ed è diffusa nelle regioni costiere della Florida settentrionale fino alla parte meridionale della North Carolina

Taxa infraspecifici[modifica | modifica sorgente]

  • Sarracenia minor var. okefenokeensis Schnell (2002)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Schnell, D., et al, Sarracenia minor in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Peter D'Amato, The Savage Garden: Cultivating Carnivorous Plants, Berkeley, Ten Speed Press, 1998, pp. 83-85, ISBN 0-89815-915-6.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica