Salzgitter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salzgitter
Città extracircondariale
Salzgitter – Stemma
Salzgitter – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Lower Saxony.svg Bassa Sassonia
DistrettoNon presente
CircondarioNon presente
Territorio
Coordinate52°09′01″N 10°21′33.5″E / 52.150278°N 10.359306°E52.150278; 10.359306Coordinate: 52°09′01″N 10°21′33.5″E / 52.150278°N 10.359306°E52.150278; 10.359306
Altitudine93 m s.l.m.
Superficie224,49 km²
Abitanti104 548[1] (31-12-2017)
Densità465,71 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale38226, 38259, 38228, 38229 e 38239
Prefisso05341, 05300 e 05339
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis03 1 02 000
TargaSZ
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Salzgitter
Salzgitter
Salzgitter – Mappa
Sito istituzionale

Salzgitter è una città extracircondariale[2] nel sud-est della Bassa Sassonia, in Germania. Fa parte di una grossa conurbazione, insieme alle vicine città di Hannover, Braunschweig, Göttingen, Wolfsburg.[3]

Centro industriale (sede di una delle più grandi acciaierie del mondo, la Salzgitter AG), è collegata tramite un canale secondario al Mittellandkanal.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Salzgitter inizia nel XIV secolo nei pressi del villaggio Verpstedt (più tardi denominato Vöppstedt). Il nome Salzgitter, menzionato per la prima volta nel 1347, deriva dalle parole tedesche Salz (sale, viste le vicine miniere) e Gitter, un villaggio vicino. Nei secoli seguenti, Salzgitter viene a far parte del principato vescovile di Hildesheim; della Prussia e del regno di Hannover.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

La città di Salzgitter è suddivisa in 7 circoscrizioni (Ortschaft), a loro volta suddivise in quartieri:[4]

  • Nord
    • Bruchmachtersen, Engelnstedt, Lebenstedt, Salder
  • Nord-ovest
    • Lesse, Lichtenberg, Osterlinde, Reppner
  • Est
    • Bleckenstedt, Drütte, Hallendorf, Immendorf, Watenstedt
  • Nord-est
    • Beddingen, Sauingen, Thiede, Üfingen
  • Ovest
    • Calbecht, Engerode, Gebhardshagen, Heerte

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La città di Salzgitter è sede della Salzgitter AG, un gruppo che comprende acciaierie e aziende specializzate in telecomunicazioni, per un totale di 25 000 dipendenti. È indicizzata nel MDAX.

È inoltre presente un impianto Volkswagen con oltre 6 000 dipendenti.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Salzgitter è gemellata con:[5]

La città intrattiene rapporti di amicizia con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ente statistico della Bassa Sassonia - Dati sulla popolazione
  2. ^ (DE) Hauptsatzung der Stadt Salzgitter, § 1, Abs. 2. (PDF), su salzgitter.de.
  3. ^ Sito ufficiale Metropolregion Hannover Braunschweig Göttingen Wolfsburg [collegamento interrotto], su metropolregion.de. URL consultato il 19 marzo 2018.
  4. ^ (DE) Hauptsatzung der Stadt Salzgitter, § 12. (PDF), su salzgitter.de.
  5. ^ (DE) Freunde in Europa, su salzgitter.de. URL consultato il 16 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2019).
  6. ^ (DE) Swindon (Großbritannien), su salzgitter.de. URL consultato il 26 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2018).
  7. ^ (DE) Créteil (Frankreich), su salzgitter.de. URL consultato il 26 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2018).
  8. ^ (DE) Staryj Oskol (Russland), su salzgitter.de. URL consultato il 26 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2018).
  9. ^ (DE) Gotha (Thüringen), su salzgitter.de. URL consultato il 26 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2018).
  10. ^ (DE) Imatra (Finnland), su salzgitter.de. URL consultato il 26 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2018).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN151260859 · LCCN (ENn79116009 · GND (DE4051434-1 · BNF (FRcb11962228h (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n79116009
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Germania