S.P.Q.R. - Sembrano Proprio Quasi Romani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
S.P.Q.R. - Sembrano Proprio Quasi Romani
serie TV cartone
Titolo orig. The Roman Holidays
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autori
Studio Hanna-Barbera
Rete NBC
1ª TV 9 settembre 1972 – 2 dicembre 1972
Episodi 13 (completa)
Durata ep. 22 minuti
Reti it. Rai 1, Televisioni locali
1ª TV it. 1980
Episodi it. 13 (completa)
Durata ep. it. 22 minuti

S.P.Q.R. - Sembrano Proprio Quasi Romani (nome originale The Roman Holidays) è un cartone animato della Hanna-Barbera ambientato nell'antica Roma, intorno al 63 d.C., con uno sguardo alla "vita moderna" (ed un tocco degli anni settanta), visto attraverso gli occhi di Gustus Festus e la sua famiglia. La prima edizione nella versione inglese è stata trasmessa nel 1972 negli Stati Uniti sulla NBC. Ha funzionato per 13 episodi prima di essere annullato. È molto simile ai temi dei Flintstones e dei Pronipoti. In Italia è stato trasmesso per la prima volta sulla Rai 1 nel 1980[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gustus Festus, la moglie Julia Festus, la loro figlia Precocia (che, oltre ad essere la più giovane della famiglia, è anche intellettualmente molto dotata) ed il loro figlio adolescente Happius, originari di Pompei, risiedono nel Condominio Venere di Milo gestito da loro padrone di casa Sig. Sfrattus, verso il quale Gus grida lo slogan "Sfrattus, ci sfratterà!"

Gustus Festus lavora per un supervisore prepotente di nome Rockfellerus nella Società di costruzioni Forum, e dopo aver sollevato marmo per una dura giornata di lavoro, viene accolto dall'animale domestico della famiglia Festus, un leone di nome Leoncio.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Numero Titolo originale Numero produzione Prima visione USA
RH-1 Double Date 58-1 September 9, 1972
RH-2 The Lion's Share 58-2 September 16, 1972
RH-3 Star For A Day 58-3 September 23, 1972
RH-4 Hero Sandwich 58-4 September 30, 1972
RH-5 The Big Split Up 58-5 October 7, 1972
RH-6 Hectic Holiday 58-6 October 14, 1972
RH-7 Switch Is Which 58-7 October 21, 1972
RH-8 That's Show Biz 58-8 October 28, 1972
RH-9 Double Dilemma 58-9 November 4, 1972
RH-10 A Funny Thing Happened On The Way To The Chariot 58-10 November 11, 1972
RH-11 Buried Treasure 58-11 November 18, 1972
RH-12 Cyrano De Happius 58-12 November 25, 1972
RH-13 Father Of The Year 58-13 December 2, 1972

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Nome italiano Nome originale Doppiatore originale Doppiatore italiano
Gustus Festus Gus Holiday Dave Willock Franco Latini
Julia Festus Laurie Holiday Shirley Mitchell Isa Di Marzio
Precocia Festus Precocia Holiday Pamelyn Ferdin Isa Di Marzio
Happius Festus Happius Holiday Stanley Livingston Massimo Rossi
Felicia Festus
Il Leone Leoncio Brutus the Lion Daws Butler Franco Latini
Sig. Sfrattus Mr. Evictus Dom DeLuise Vittorio Di Prima
Sig. Rockfellerus Mr. Tycoonius Hal Smith Manlio Guardabassi
Grovia (La ragazza di Happius) Groovia Judy Strangis
Herman (il padred i Grovia) Herman Harold Peary Sergio Tedesco
Henrietta (la madre di Grovia) Henrietta Janet Waldo Elsa Camarda

Nelle altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

  • portoghese: Os Mussarelas ("I Mozzarella")
  • galiziano: Festas de Roma ("Vacanze a Roma")
  • tedesco: Die verrückten Holidays ("Le pazze Feste")
  • spagnolo: Roma me da risa ("Roma mi fa ridere")
  • inglese: The Roman Holidays ("Vacanze romane")

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

La Gold Key Comics ha prodotto, negli Stati Uniti d'America, un fumetto basato sulla serie nel 1973. Furono pubblicate solo quattro uscite.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima TV - 1980 programmi televisivi palinsesti in www.tv-pedia.com, Prima TV - Cronologia illustrata dei programmi televisivi in Italia. URL consultato il 17 agosto 2013.
  2. ^ Toonopedia - The Roman Holidays

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione