Rosneft

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosneft Oil
Logo
Stato Russia Russia
Forma societaria public company
Borse valori
Fondazione 1993 a Mosca
Sede principale Mosca
Persone chiave Igor Sechin (CEO)
Settore energia
Prodotti
Fatturato 102 miliardi di $ (2012)
Utile netto 11,1 miliardi di $ (2012)
Dipendenti 106.000 (2012)
Sito web

OJSC (Open joint-stock company) Rosneft (in russo: Роснефть?) è una compagnia petrolifera di proprietà in maggioranza del governo russo; la sede principale si trova a Mosca, nel distretto Balchug in prossimità del Cremlino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata in Russia nel 1993, la Rosneft è diventata negli anni 2000 la maggiore industria petrolifera russa dopo aver acquisito all'asta le attività della Yukos. Nel marzo 2013, a seguito dell'acquisizione della TNK-BP, è diventata la più grande società petrolifera quotata, con una produzione di circa 4 milioni di barili al giorno.[1][2]

Operazioni[modifica | modifica wikitesto]

Rosneft è attiva sia nell'upstream (esplorazione, perforazione e estrazione) sia nel downstream (raffinazione, esportazione, distribuzione e vendita) di petrolio e gas naturale.

Oltre che in Russia, estrae idrocarburi in Kazakistan, Algeria, Venezuela[3], Brasile, USA, Canada, UAE, Norvegia, Vietnam e Georgia[4]. Come raffinazione è attiva anche in Germania, Cina e Italia (dove è socio di minoranza con una quota del 12% della Saras[5]).

Nel maggio 2013 la compagnia aveva una capitalizzazione sulla borsa di Londra di circa 46 miliardi di sterline (circa 54 miliardi di euro).[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rosneft finalizes TNK-BP deal, becomes world’s largest oil producer, 21 marzo 2013. URL consultato il 25 marzo 2013.
  2. ^ Vladimir Soldatkin e Andrew Callus, Rosneft pays out in historic TNK-BP deal completion, Reuters, 22 marzo 2013. URL consultato il 25 marzo 2013.
  3. ^ Geological Exploration, Rosneft, 27 maggio 2013. URL consultato il 27 maggio 2013.
  4. ^ Rosneft, Rosneft at a Glance, rosneft.com.
  5. ^ Saras firma intesa per jv con Rosneft - Il Sole 24 ORE
  6. ^ ROSNEFT GDRS, London Stock Exchange, 27 maggio 2013. URL consultato il 27 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]