Rodrigo Sorogoyen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rodrigo Sorogoyen nel 2019

Rodrigo Sorogoyen del Amo (Madrid, 16 settembre 1981) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Madrid nel 1981, suo nonno materno era il regista e sceneggiatore Antonio del Amo. Si è laureato in Storia presso l'UCM e nel 2004 si iscrive alla Scuola di Cinematografia di Madrid (ECAM). Inizia a lavorare come sceneggiature per varie produzioni televisive spagnole, come Impares, La pecera de Eva, Vida loca e Frágiles, venendo accreditato come Ruy Sorogoyen.

Nel 2008 co-dirige assieme a Peris Romano il film 8 Citas, che racconta otto storie romantiche ambientate a Madrid. Nel 2010, insieme a tre compagni della ECAM, fonda la produzione Caballo Films.[1]

Finanziato attraverso crowdfunding, con un budget di 60.000 euro,[2] nel 2013 dirige Stockholm. Il film ottenne diversi riconoscimenti internazionali.

Nel 2016 dirige Che Dio ci perdoni, ottenendo sei candidature ai premi Goya 2017. Il film è interpretato da Antonio de la Torre e Roberto Álamo, quest'ultimo ha vinto il premio come miglior attore protagonista ai Goya 2017.

Il suo cortometraggio del 2017 Madre ottiene un candidatura ai premi Oscar 2019 come miglior cortometraggio, mentre il suo lungometraggio Il regno vince vince sette premi Goya su tredici candidature.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Rodrigo Sorogoyen, medinafilmfestival.com. URL consultato il 2 settembre 2017.
  2. ^ (ES) Así es ‘Stockholm’, la película de la que posiblemente seas productor, cinemania.elmundo.es. URL consultato il 2 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 3460 2210 · LCCN (ENno2014067939 · WorldCat Identities (ENno2014-067939