Roberto Mogranzini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Roberto Mogranzini (Perugia, 6 gennaio 1983) è uno scacchista italiano, Grande maestro.

Fondatore e direttore dell'Accademia Internazionale di Scacchi di Perugia assieme alla compagna Martha Fierro, scuola di scacchi che dal 2012 è stata insignita della qualifica di FIDE Academy titolo per il quale hanno la fortuna di fregiarsi solo 10 accademie nel mondo.[1]

Carriera scacchistica[modifica | modifica wikitesto]

Impara a giocare a scacchi quando frequenta le scuole elementari con gli istruttori Paolo De Lauretis e Riccardo Bonucci. Si avvicina alla Società Scacchi "Augusta Perusia", dove conosce Ettore Bertolini (presidente della società) e Antonio Sanchirico (arbitro internazionale), e può avvalersi della consulenza di giocatori della forza di Sergio Mariotti, Gyula Sax, Csaba Horváth, Igor Naumkin e i fratelli Athanasios e Dimitrios Mastrovasilis.

Vince tutte le edizioni del campionato regionale e provinciale under 16 dal 1993 al 1999, anno in cui diventa campione italiano under 16. Dal 1998 al 2001 vince diversi tornei nel centro Italia e nel 2002 ottiene il titolo di Maestro. A partire dal 2003 inizia a dedicarsi anche all'attività didattica e apre a Perugia l'"Accademia Internazionale di Scacchi".[2]

Nel 2005, divenuto Maestro Fide, viene chiamato nella nazionale italiana al campionato europeo a squadre di Göteborg. Conquista le norme di Maestro Internazionale a Cannes e nelle Canarie e viene convocato in terza squadra alle Olimpiadi di Torino del 2006. Nel 2008 vince con Chieti il Campionato Italiano a squadre.

Nell'ottobre 2011 ottiene la prima norma di Grande Maestro a Lubbock nel Texas grazie al secondo posto ottenuto nel gruppo B della Spice Cup.[3]

Nel maggio 2012 ottiene la seconda norma ottenuta a Gallipoli durante il 1º Torneo Internazionale del Salento[4], la terza norma la ottiene con il superamento della quota 2500 punti punti Elo e quindi la consacrazione a Grande maestro nel dicembre dello stesso anno sempre con un secondo posto, a Padova durante il Festival scacchistico internazionale di Padova.[5] Il titolo è stato ufficializzato dalla FIDE in maggio 2013 a Baku in Azerbaigian.[6].

Nel 2014, nel 2015 e nel 2017 vince il Campionato italiano di scacchi a squadre con la squadra padovana dell'Obiettivo Risarcimento .

Nella lista FIDE di giugno 2016 ha raggiunto il suo record personale con un punteggio Elo di 2514 punti[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]