Rifugio Barbara Lowrie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rifugio Barbara Lowrie
Rifugio Barbara Lowrie.JPG
Il rifugio in autunno
Ubicazione
Stato Italia Italia
Altitudine 1 753 m s.l.m.
Località Bobbio Pellice
Catena Alpi Cozie
Coordinate 44°44′58″N 7°04′52″E / 44.749444°N 7.081111°E44.749444; 7.081111Coordinate: 44°44′58″N 7°04′52″E / 44.749444°N 7.081111°E44.749444; 7.081111
Dati generali
Proprietà Club Alpino Italiano, sezione Uget di Val Pellice
Periodo di apertura Da maggio a ottobre
Capienza 29 posti letto
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Barbara Lowrie, spesso indicato semplicemente come rifugio Barbara, è un rifugio situato nel comune di Bobbio Pellice (TO), in Val Pellice, nelle Alpi Cozie, a 1.753 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio che ospita il rifugio fu fatto costruire nel 1928 da Walter e Barbara Lowrie, una coppia statunitense, come casa di caccia. Poco tempo dopo, la coppia lo donò alla sezione Val Pellice del CAI-UGET, che provvide a trasformarlo in un rifugio. L'inaugurazione del rifugio vero e proprio si ebbe nel 1931, ed il rifugio è attivo da allora.[1]

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Si trova in località Pis della Rossa nella valle dei Carboneri, valle laterale della val Pellice.

Il rifugio è dotato di impianto elettrico, telefono pubblico e di emergenza, servizi igienici e doccia calda. Offre servizio bar, ristorante ed alberghetto. Dispone di 29 posti letto (che possono in caso di necessità essere portati fino a 40), in camerette da 2/3 posti ed in camerata comune.[2]

È anche posto tappa GTA.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'abitato di Villar Pellice e prima di quello di Bobbio Pellice si prende sulla sinistra la Valle Carboneri e la si segue fino al parcheggio in prossimità del rifugio.

La strada, in asfalto un po' rugoso e dalla carreggiata piuttosto stretta, è molto ambita dai cicloamatori, essendo una salita assai impegnativa: lunga 9,3 km, ha un dislivello di 1.045 m con una pendenza media dell'11,2%, che risulta del 12,5% se riferita ai 6 km finali.[3]

Cronoscalata del Barbara[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 2007[4] [5] l'UISP Piemonte ha inserito la salita nel calendario ufficiale[6] col nome Cronoscalata del Barbara[5], come prova del Trofeo Alpi Cozie.[7] Il record di ascesa è di 40'08”, registrato da Castellino Pietro nell'edizione 2013.[8]

L'elenco dei ciclisti giunti per primi al Rifugio:

Anno Tempo Nome Nazione
2007 41'46"[9] Bonato Wilhelm Italia Italia
2008 44'17"[10] Dogliotti Enrico Italia Italia
2009 40'28"[11] Tomaino Tommaso Italia Italia
2010 42'01"[12] Tomaino Tommaso Italia Italia
2011 41'29"[13] Anderlini Giuliano Italia Italia
2012 40'58"[14] Tomaino Tommaso Italia Italia
2013 40'08"[15] Castellino Pietro Italia Italia

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad offrire numerose opportunità escursionistiche ed alpinistiche, il Rifugio offre anche la possibilità di praticare il bouldering nelle sue vicinanze.[16]

Dal rifugio è possibile arrivare in breve tempo al giardino botanico alpino Bruno Peyronel, situato in prossimità del Colle Barant.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]