Riccardo Reim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Riccardo Reim (all'anagrafe Riccardo Gessini) (Roma, 4 novembre 1953Roma, 5 dicembre 2014) è stato un attore, regista e drammaturgo italiano.

I primi passi[1][modifica | modifica wikitesto]

Debutta in teatro nel 1972 nel ruolo di protagonista in Ragazzo e ragazzo di Dacia Maraini. Successivamente recita in Oh mamma! e in L'uomo di sabbia nel 1976 (regia di Tinto Brass). È di nuovo protagonista nel 1978 in Lady Edoardo di Aldo Trionfo.

Gli anni Ottanta[1][modifica | modifica wikitesto]

Dagli anni Ottanta predilige l'attività di regista e autore, spesso legate tra loro. Nel 1980 mette in scena Mariana Pineda, libero adattamento della romanza di Federico Garcia Lorca con l'interpretazione, tra gli altri, di Elide Melli nel ruolo della protagonista. Scrive a quattro mani con Copi la farsa Tango-charter. Scrive di suo pugno e dirige: Gamiani de Musset (1984), La carta da parati gialla (1985), Les enfants terribles (1989), Frau Sacher-Masoch (1991), Virginia Maria de Leyva monaca di Monza(1992), Le ceneri del West (1994) con Francesca Benedetti e Philippe Leroy, I ragazzi di via Pal (1995) (liberamente ispirato al romanzo di Ferenc Molnár), I mignotti (dall'omonimo libro scritto con Antonio Veneziani) (1997).

Il 2000: il cinema[1][modifica | modifica wikitesto]

Dal 2000 si dedica anche al cinema. Nel 2003 è tra i protagonisti in Assassini dei giorni di festa di Damiano Damiani con Carmen Maura e da quell'anno recita in una serie di corto e mediometraggi: L'arte di morire, Le grandi dame di casa D'este, Sexum superando, Parassiti in bianco. Nel 2006 interpreta la "creatura di Frankenstein" in Le opere e i giorni e nel documentario Cuore meccanico in corpo anonimo (2009).

Radio e tv[modifica | modifica wikitesto]

In televisione recita in due documentari: La signora dei misteri e Lorenzo lotto a Trescore. Inoltre recita nella versione radio de Il nome della rosa.

Attività recenti[modifica | modifica wikitesto]

Di recente si e dedicato maggiormente alla scrittura e alla regia di libretti.[2] Nel 2008 riscrive il libretto de Lo schiaccianoci evidenziando di più la parte "noir" rispetto alle rappresentazioni classiche.[3] Successivamente porta in scena i libretti di danza classica Don Giovanni (da Mozart) e Salon Kitty.

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ragazzo e ragazzo (1972)
  • Leggenda di Cornovaglia (1973)
  • Oh mamma! (1979)
  • Carne in scatola (1974)
  • Rapsodia catalana (1974)
  • Si,incoerenza (1975)
  • L'uomo di sabbia (1979)
  • Amore mi diede il benvenuto (1979)
  • Tango-charter (1980)
  • Lettere libertine (1980)
  • Mariana Pineda - Yourself revolution (1980)
  • Bello l'amore mio che se ne andò in marina (1984)
  • Frau Sacher-Masoch (1989)
  • Notturno Barocco (1991)
  • Vita,peccati e redenzione di suor Virginia Maria de Leyva,monaca di Monza (1991)
  • Il sangue e la rosa (1992)
  • Maitresse (1992)
  • Dodi Meringa (1993)
  • I ragazzi di via Pal (1995)
  • I Mignotti (1997)
  • La congiura dei Baccher (1999)
  • Cuoricini (1999)
  • Requiem per Gilles de Rais (2000)
  • Giada d'oriente (2004)
  • Marquis de Sade,Vierge et Martyr (2004)
  • Caminito (2005)
  • Maria di Magdala o il sacro graal (2006)
  • Turbamenti notturni (2007)
  • Sette pezzi di carne (2011)
  • L'Abbecedario del Conte Tolstoj (A uso del Popolo e dei figli dello Zar) (2014)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c index Archiviato il 15 marzo 2011 in Internet Archive.
  2. ^ Risultati ricerca con Google Archiviato il 13 aprile 2014 in Internet Archive.
  3. ^ Riccardo Reim
Controllo di autoritàVIAF (EN32036818 · ISNI (EN0000 0001 2278 035X · SBN IT\ICCU\CFIV\012470 · LCCN (ENn83214233 · GND (DE133134172 · BNF (FRcb121666379 (data)