Raniero Alliata di Pietratagliata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Raniero Alliata di Pietratagliata (Palermo, 18861979) è stato un nobile ed esoterista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Raniero Alliata di Pietratagliata era figlio di Luigi Alliata, riconosciuto nel 1903 Principe del Sacro Romano Impero, dei Duchi di Pietratagliata (ramo cadetto dei principi di Villafranca) e di Bianca Notarbartolo di Villarosa.

Molto conosciuta era la sua collezione di insetti, comprendenti tutta la fauna entomologica, per lo più provenienti dalle Madonie, ove il principe soleva recarsi per le sue ricerche naturalistiche.[1] La collezione, costituita da oltre 500 scatole entomologiche, è custodita presso il Museo Regionale di Storia Naturale di Terrasini (PA)

La sua fama di "mago nero" , al pari del suo interesse per l'occultismo, la teosofia, lo spiritismo e i fenomeni paranormali lo accompagneranno fino alla morte, dandogli la fama di principe mago.[2] Nonostante il suo nome sia poco conosciuto, è stato una figura di riferimento per almeno due generazioni di intellettuali siciliani, fra cui Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Lucio Piccolo, Gioacchino Lanza Tomasi e Bent Parodi.[3] Il suo interesse per le discipline occulte, l'esoterismo e la teosofia non devono sorprendere: esse erano diffuse negli ambienti aristocratici palermitani di inizio novecento, a cui prenderanno parte lo stesso Giuseppe Tomasi di Lampedusa e i fratelli Piccolo. [4]

Abitò a Villa Alliata di Pietratagliata in via Serradifalco a Palermo, gioiello del neogotico palermitano, fatta costruire dal padre su progetto dell'architetto Francesco Paolo Palazzotto (Palermo 1849-1915)[5]. La villa[6] è stata abitata da Raniero Alliata (dalla quale dal 1925 quasi non uscì più, dopo una forte perdita al gioco) fino alla morte, avvenuta nel 1979.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Musei di Terrasini, sezione Naturalistica: Ornitologia, Entomologia. (Palermo - Sicilia)
  2. ^ Il principe mago, Bent Parodi, Sellerio 1987; versione Integrale, Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, Capo d'Orlando 2002; nuova edizione, Tipheret, Acireale 2013.
  3. ^ Fondazione Piccolo - fondazione famiglia piccolo di calanovella lucio piccolo - tomasi di lampedusa[collegamento interrotto]
  4. ^ Massiccio del Carbonara
  5. ^ :: SalvalarteSicilia.it ::[collegamento interrotto]
  6. ^ P. Palazzotto, Il castello del principe entomologo, «Kalós», anno 2, numero 4, 1992

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bent Parodi, Il principe mago, Sellerio, 1987; versione Integrale, Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, Capo d'Orlando 2002; nuova edizione, Tipheret, Acireale 2013.
  • Salvatore Cernigliaro, I soldatini del conte, Lettere Animate Editore, 2015 (Ebook).
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie