Raffaello Delogu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Raffaello Delogu (Siracusa, 3 settembre 1909Roma, 6 gennaio 1971) è stato uno storico dell'arte italiano.

Si laureò in Giurisprudenza a Cagliari nel 1931 ed in Lettere nel 1933. Insegnò per oltre un ventennio storia dell'arte nei regi Licei e nelle facoltà di Magistero e di Lettere dell'Università di Cagliari. Nel 1939 assunse l'incarico di Soprintendente ai Monumenti e delle Antichità della Sardegna. Nel 1952 fu nominato Soprintendente a L'Aquila e nel 1958 fu chiamato alla Soprintendenza dei monumenti della Sicilia. Nel 1965 fu incaricato presso il Ministero della Pubblica Istruzione a Roma di sovrintendere alle pubblicazioni storico-artistiche del ministero.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Risale al 1953 l'anno della pubblicazione della sua opera più importante L'Architettura del Medioevo in Sardegna,[2] con la quale su proposta unanime di una commissione composta fra gli altri da Giulio Carlo Argan, Roberto Pane, Bruno Zevi e Carlo Ludovico Ragghianti gli fu conferito a Venezia il Premio Nazionale Olivetti 1956 per la critica.[1]Dopo la sua morte, avvenuta nel 1971, gli venne attribuita, alla memoria, la medaglia d'oro della Repubblica Italiana quale benemerito dell'arte e della cultura.

Opere[3][modifica | modifica wikitesto]

  • R. Delogu, "Architettura pisana fuori Pisa: le chiese romaniche di Sardegna", in Arte Cristiana, XVII, 4, 1929.
  • R. Delogu,"Il pittore Antonio Ballero", in Mediterranea, 1, 1932.
  • R. Delogu,"La situazione storica del gusto contemporanea", in Mediterranea, 1, 1933.
  • R. Delogu,"La cattolicità della pittura contemporanea", in Mediterranea, 2, 1933.
  • R. Delogu,"Composizione, invenzione, anatomia", in Mediterranea, 4, 1933.
  • R. Delogu,"Contributo alla storia degli Argentieri Sardi del Rinascimento", in Mediterranea, 5, 1933.
  • R. Delogu,"Sardegna", in Mediterranea, 5, 1933.
  • R. Delogu,"Primizie del Sei e Settecento pittorico in Sardegna: Ruoppolo zio e nipote", in Mediterranea, 8-9-10, 1933.
  • R. Delogu,"La xilografia moderna e un suo maestro: Luigi Servolini", Milano, Ettore Bartolozzi, 1933.
  • R. Delogu,"Mostra retrospettiva dellOttocento italiano", Cagliari, Società Editrice Italiana, 1934.
  • R. Delogu, A. Taramelli, "Il Real Museo Nazionale e la Pinacoteca di Cagliari", Roma, Libreria delle Stato, 1936, "Itinerari dei Musei e Monumenti d'Italia", 54.
  • R. Delogu, "Catalogo della Mostra dell'antica oreficeria sarda", Cagliari, 1937.
  • R. Delogu, "Michele Cavaro", in "Studi Sardi", III, 1937.
  • R. Delogu, "Primi studi sulla storia della scultura del Rinascimento in Sardegna", in "Archivio Storico Sardo", XXII, 1941.
  • R. Delogu, "Primitivi spagnoli nella Pinacoteca di Cagliari", in "Le Vie d'Italia", XLVII, II, 1941.
  • R. Delogu, "Il Maestro di Olzai e le origini della scuola di Stampace", in "Studi Sardi", VI, 1945.
  • R. Delogu, "Pittori veneziani a Sassari", in "Convegno", I, Aprile 1946.
  • R. Delogu, "La cattedrale di Alghero e le chiese gotico-aragonesi della Sardegna", in "Convegno", I, Settembre 1946.
  • R. Delogu, "Profilo di Giovanni Marghinotti", in "Studi Sardi", VII, 1947.
  • R. Delogu, "Antichi marchi degli argentieri sardi", in "Studi Sardi", VII, 1947
  • R. Delogu, "Contributo a Giovanni Figuera", in "Belle Arti", I, 5-6, 1948.
  • R. Delogu, "La pittura in Sardegna nei secoli XV e XVI", in "Atti del I Congresso Internazionale di Studi Sardi", Cagliari, 1948.
  • R. Delogu, "Aspetti e fasi dell'architettura romanica e gotica in Sardegna", in "Atti del I Congresso Internazionale di Studi Sardi", Cagliari, 1948.
  • R. Delogu, "Architetture cistercensi della Sardegna", in "Studi Sardi", VIII, 1948.
  • R. Delogu, "Studi e memorie sulla storia dell'architettura gotica in Sardegna", in "Studi Sardi", IX, 1950.
  • R. Delogu, "La Sardegna romanica", in "Il Ponte", VII, 9-10, Firenze.
  • R. Delogu, "Lineamenti di storia artistica in Sardegna", in "Guida del T.C.I.", Milano, 1952, (2ª Ed., 1967).
  • R. Delogu, "Vicende e restauri della Basilica di San Saturno in Cagliari", in "Studi Sardi", XII-XIII, 1952-54.
  • R. Delogu, L 'Architettura del Medioevo in Sardegna, Roma, 1953.
  • R. Delogu, "La chiesa di San Pietro di Alba FUcense e l'architettura romanica in Abruzzo", in "Alba Fucens", II, Roma-Bruxelles, Academia Belgica", 1969.
  • R. Delogu, "Risorta ad Alba Fucense la Basilica di San Pietro", in "Le Vie d'Italia", XLIV, Agosto, 1958.
  • R. Delogu, "La Galleria Nazionale della Sicilia", in "Itinerari dei Musei, Gallerie e Monumenti d'Italia", 105, Roma, Libreria delle Stato, 1962.
  • R. Delogu, "La leggendaria città dalle cinquecento moschee; Le grandi pagine di Monreale; La fabbrica della Cattedrale", in "Tuttitalia - Sicilia", I, 1962.
  • R. Delogu, "Polidoro ritrovato", in "Cronache di archeologia e storia dell'arte", 2, 1963.
  • R. Delogu, "Mostra degli affreschi restaurati del Gran Priorato di Sant'Andrea di Piazza Armerina", Palermo, 1963.
  • R. Delogu, "Cultura toscana e barcellonese", in "Tuttitalia - Sardegna", Milano, 1963.
  • R. Delogu, "Pistoia e la Sardegna nell'architettura romanica" in "Il romanico pistoiese nei suoi rapporti con l'arte romanica d'Occidente", Pistoia, 1964.
  • R. Delogu, "Metodo, meriti e limiti nell'architettura medioevale della Sardegna", in "Atti del XXIII Congresso Internazionale di Storia dell'Architettura: Sardegna - Cagliari - Sassari 1963", Roma, 1966.
  • R. Delogu, "Museo pepoli a Trapani; Museo Diocesano ad Agrigento", in "L'architettura", XXII, 130, 1966.
  • R. Delogu, "Mostra di disegni, incisioni e pastelli di F. P. Michetti", Francavilla al Mare, 1966.
  • R. Delogu, "Il problema della catalogazione", in "Musei e gallerie d'Italia", XII, 32, 1967.
  • R. Delogu, "La reggia dei Normanni e la Cappella Palatina", in "I Tesori", Firenze, Sadea - Sansoni, 1969.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giuseppe Dessì e Raffaello Delogu, Lettere, 1936-1963, a cura di Monica Graceffa, Firenze University Press, 1 gennaio 2012, p. 10 (introduzione), ISBN 9788866551584. URL consultato il 07 novembre 2015.
  2. ^ Raffaello Delogu, L'architettura del Medioevo in Sardegna (PDF), su www.sardegnacultura.it, Carlo Delfino editore, Sassari, 1988 (edizione anastatica). URL consultato il 19 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  3. ^ ICCU, Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), su opac.sbn.it, p. da cercare: Delogu, Raffaello. URL consultato il 24 gennaio 2016.
Controllo di autoritàVIAF (EN295009672
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie