Quiet Nights (Miles Davis)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quiet Nights

Artista Miles Davis
Tipo album Studio
Pubblicazione dicembre 1963
Durata 26 min : 57 s
Dischi 1
Tracce 7
Genere Jazz
Bossa nova
Etichetta Columbia Records
Produttore Teo Macero
Registrazione 27 luglio 1962 - 17 aprile 1963 Columbia 30th Street Studio, New York, e Columbia Studio, Hollywood, CA
Miles Davis - cronologia
Album successivo
(1963)

Quiet Nights è un album discografico registrato tra il 1962 e il 1963 da Miles Davis e Gil Evans al Columbia 30th Street Studios di New York City. Le prime sei tracce furono registrate nel 1962 con una orchestra diretta da Evans, mentre Summer Night risale al 1963 e venne eseguita dal quintetto jazz di Davis composto da George Coleman, Victor Feldman, Ron Carter e Frank Butler, durante le sessioni per l'album Seven Steps to Heaven.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Template-info.svg

Lato 1[modifica | modifica sorgente]

  1. Song No. 2 (aka Prenda Minha, RS folklore/Brasile) - 1:35
  2. Once upon a Summertime (Johnny Mercer, Michel Legrand, Eddie Marnay, Eddie Barclay) - 3:25
  3. Aos pés da cruz (Marino Pinto, Zé da Zilda, João Gilberto) - 4:14
  4. Song No. 1 (Evans, Davis) - 4:32

Lato 2[modifica | modifica sorgente]

  1. Wait Till You See Her (Richard Rodgers, Lorenz Hart) - 4:02
  2. Corcovado (Antonio Carlos Jobim) - 2:41
  3. Summer Night (Al Dubin, Harry Warren) - 6:03

La riedizione in CD contiene anche The Time of the Barracudas, strumentale registrato nel 1963 per una omonima commedia teatrale di Peter Barnes. Sulla traccia suona un'altra orchestra diretta da Evans, e la sezione ritmica del quintetto anni sessanta di Davis composta da Herbie Hancock, Ron Carter e Tony Williams.

Note[modifica | modifica sorgente]

jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz