Tutu (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tutu
Artista Miles Davis
Tipo album Studio
Pubblicazione 1986
Durata 42 min : 23 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Fusion
Etichetta Warner Records
Produttore Marcus Miller, Tommy LiPuma, George Duke
Miles Davis - cronologia
Album precedente
(1985)
Album successivo
(1987)

Tutu è un album di Miles Davis pubblicato nel 1986, che raggiunse la prima posizione nella classifica Jazz Albums statunitense e che nel 1987 fece vincere a Davis il Grammy Award for Best Improvised Jazz Solo.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo dell'album è un omaggio all'arcivescovo sudafricano Desmond Tutu[1]. L'album avrebbe in origine dovuto essere realizzato in collaborazione con Prince, ma il piano non si realizzò. Grazie anche all'apporto di Marcus Miller, che scrisse le canzoni, suonò quasi tutti gli strumenti, scrisse gli arrangiamenti e funse da produttore, la strumentazione di Tutu è quasi completamente elettronica. Fa eccezione Backyard Ritual, che fu scritta, arrangiata, suonata e co-prodotta da George Duke.

Full Nelson, un gioco di parole sul titolo dello standard Half Nelson, è un omaggio a Nelson Mandela. Perfect Way è una cover di un brano degli Scritti Politti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Tutu - 5:16
  2. Tomaas - 5:38
  3. Portia - 6:19
  4. Splatch - 4:47
  5. Backyard ritual - 4:49
  6. Perfect way - 4:35
  7. Don't lose your mind - 5:50
  8. Full Nelson - 5:06

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutu fu il primo arcivescovo nero di Città del Capo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz