Walkin'

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Walkin'
ArtistaMiles Davis
Tipo albumStudio
Pubblicazioneaprile 1957[1][2]
Durata37:40
Dischi1
Tracce5
GenereJazz
EtichettaPrestige Records
ProduttoreBob Weinstock
RegistrazioneRudy Van Gelder Studio, Hackensack, New Jersey 3 aprile e 29 aprile 1954
FormatiLP (1957), CD (1987)
Miles Davis - cronologia
Album precedente
(1957)

Walkin' è un album del trombettista jazz Miles Davis dalla Prestige Records nel 1957.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Accreditato a "Miles Davis All Stars", l'album è sostanzialmente una riedizione di due long playing a 10 pollici pubblicati in precedenza, Miles Davis All Star Sextet e Miles Davis Quintet entrambi usciti nel 1954, con l'aggiunta dell'inedito Love Me or Leave Me.[2] Le registrazioni furono effettuate entrambe nell'aprile di quell'anno nello studio del tecnico del suono Rudy Van Gelder che tre anni dopo curò anche la rimasterizzazione delle tracce per la loro inclusione nel nuovo disco a 12 pollici.

La seduta del 3 aprile fu una delle molte realizzate da Davis in quel periodo con il pianista Horace Silver. Nell'occasione la sezione ritmica era quella del Modern Jazz Quartet con Percy Heath e Kenny Clarke e al sassofono contralto suonò David Schildkraut. Oltre a Solar e You Don't Know What Love Is furono registrate Love Me or Leave Me e I'll Remember April, presente nell'originale 10 pollici, ma poi dirottata nell'album a 12 pollici Blue Haze del 1956.

Pochi giorni dopo, il 29 aprile, furono incisi i due lunghi blues Walkin', che divenne uno dei cavalli di battaglia di Davis e fu scelta per dare il titolo al disco, e Blue 'n' Boogie di Dizzy Gillespie, con una formazione simile che comprendeva però J. J. Johnson al trombone e Lucky Thomson al sassofono tenore al posto di Shildkraut.

La title track, un blues con una originale introduzione, fu accreditata a Miles Davis nel disco a 10 pollici originale Miles Davis All Star Sextet.[3] Il compositore era in realtà Richard Carpenter, il cui nome fu correttamente indicato in seguito. Carpenter aveva ripreso il tema dal brano Gravy di Gene Ammons. Inoltre Davis aveva già utilizzato lo stesso tema per Weirdo incisa poche settimane prima per la Blue Note Records e inclusa nel disco Miles Davis Vol. 3. Erroneamente attribuita è anche Solar, una composizione di Chuck Wayne che la scrisse con il titolo Sonny dal nome di Sonny Berman, all'epoca prima tromba dell'orchestra di Woody Herman.[4][5]

Con Walkin' la Prestige proseguì la pubblicazione di album a 12 pollici che contenevano materiale rimasterizato da Rudy Van Gelder precedentemente incluso in dischi a 10 pollici, spesso con l'aggiunta di brani inediti o versioni alternative di brani già editi. L'album rimase nel catalogo Prestige a lungo per essere poi ristampato in versione stereo e quindi su CD rimasterizzato digitalmente.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A

  1. Walkin' - (Richard Carpenter) - 13:24
  2. Blue 'n' Boogie - (Dizzy Gillespie, Frank Paparelli) - 8:15
  • Registrate il 29 aprile 1954, Rudy Van Gelder Studio, Hackensack, New Jersey

Lato B

  1. Solar - (Miles Davis) - 4:45
  2. You Don't Know What Love Is - (Gene DePaul, Don Raye) - 4:24
  3. Love Me or Leave Me - (Walter Donaldson, Gus Kahn) - 6:54
  • Registrate il 3 aprile 1954, Rudy Van Gelder Studio

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Singoli e altri album[modifica | modifica wikitesto]

Long playing 33 giri 10"

45 giri

Extended play 45 giri

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Tim Neely, Goldmine Jazz Album Price Guide[collegamento interrotto], 2ª ed., Krause Publications, 2004, p. 140, ISBN 978-0-87349-804-3. URL consultato il 22 maggio 2012.
  2. ^ a b (EN) Reviews Spotlinght On..., in Billboard (The Billboard Publishing Company), 6 aprile 1957, p. 24. URL consultato il 1º giugno 2012.
  3. ^ Note di copertina di Miles Davis All Star Sextet, [[{{{artista}}}]], Prestige Records, PRLP 182, LP 10", 1954.
  4. ^ (EN) Leonard Feather, Ira Gitler, Chuck Wayne, in The Biographical Encyclopedia of Jazz, Oxford University Press, ISBN 978-0-19-507418-5. URL consultato il 2 settembre 2013.
  5. ^ (EN) Larry Appelbaum, Chuck Wayne, Sonny & Solar, in In the Muse (Library of Congres), 3 luglio 2012. URL consultato il 2 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Reviews Of New Pop Records, in Billboard (The Billboard Publishing Company), 15 febbraio 1960, p. 44. URL consultato il 17 settembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Miles Davis con Quincy Troupe, Miles. L'autobiografia, Roma, Minimum Fax, 2010, p. 579, ISBN 978-88-7521-246-9.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Jazz Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz