Proteste in Albania del 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le proteste in Albania del 2011 vennero organizzate dall'opposizione contro il governo di Sali Berisha alla fine di gennaio.

Dimostrante di fronte a barricata di auto incendiate durante la manifestazione del 21 gennaio

Contesto politico[modifica | modifica sorgente]

Le elezioni parlamentari del 2009 non furono riconosciute valide dal Partito Socialista d'Albania, aprendo una lunga crisi politica tra il governo di Sali Berisha (PD) e il suo alleato Ilir Meta (LSI), e i partiti dell'opposizione guidati da Edi Rama. Il conseguente stallo istituzionale impedì inoltre al paese di progredire nella direzione dell'integrazione europea ed infine sfociò in violenti scontri nelle strade della capitale albanese, nel gennaio 2011.

La protesta[modifica | modifica sorgente]

Il 21 gennaio almeno ventimila persone si radunarono a Tirana sotto la sede dell'esecutivo, chiedendo la convocazione di elezioni anticipate e le dimissioni del governo accusato di corruzione. La situazione dell'ordine pubblico successivamente degenerò e 3 manifestanti rimasero uccisi sul posto a seguito del ricorso ad armi da fuoco da parte della polizia (il cui utilizzo venne ammesso solo in seguito: inizialmente le uccisioni vennero attribuite dalle autorità all'azione di altri manifestanti); un quarto manifestante ferito morirà in seguito in un ospedale dopo una settimana di coma.[1] [2] [3] [4] [5]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Albania. La polizia spara su corteo: 3 morti in EURONEWS, 21 gennaio 2011. URL consultato il 21-02-2011.
  2. ^ Marjola Rukaj, [www.balcanicaucaso.org/aree/Albania/Crisi-in-Albania-dopo-la-tempesta Crisi in Albania, dopo la tempesta] in Osservatorio Balcani, 24 gennaio 2011. URL consultato il 15 giugno 2011.
  3. ^ Fatos Lubonja, [www.balcanicaucaso.org/aree/Albania/Crisi-in-Albania-i-due-gruppi Crisi in Albania: i due gruppi] in Osservatorio Balcani, 28 gennaio 2011. URL consultato il 15 giugno 2011.
  4. ^ Xhaxhai, [www.balcanicaucaso.org/aree/Albania/Crisi-in-Albania-il-golpe-per-Berisha Crisi in Albania: il golpe per Berisha] in Osservatorio Balcani, 02 febbraio 2011. URL consultato il 15 giugno 2011.
  5. ^ Mero Baze, [www.balcanicaucaso.org/aree/Albania/Albania-apparizioni-e-dimissioni Albania: apparizioni e dimissioni] in Osservatorio Balcani, 03 febbraio 2011. URL consultato il 15 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]