Principessa Chichibu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Setsuko
雍仁親王妃勢津子
Princess Chichibu Setsuko.jpg
Principessa Chichibu
Nascita Walton-on-Thames, 9 settembre 1909
Morte Tokyo, 25 agosto 1995
Sepoltura Cimitero Imperiale di Toshimagaoka, Bunkyō
Dinastia Dinastia Imperiale del Giappone
Padre Matsudaira Tsuneo
Madre Nobuko Nabeshima
Consorte Yasuhito, Principe Chichibu
Religione Shintoismo

Setsuko, Principessa Chichibu, (in giapponese: 雍仁親王妃勢津子 Yasuhito Shinnōhi Setsuko), nata Setsuko Matsudaira (in giapponese: 松平節子 Matsudaira Setsuko) (Walton-on-Thames, 9 settembre 1909Tokyo, 25 agosto 1995), è stata un membro della famiglia imperiale giapponese. La principessa fu la moglie del Principe Chichibu, figlio secondogenito dell'imperatore Taisho e dell'imperatrice Teimei. Fu, quindi, cognata dell'Imperatore Hirohito e zia dell'attuale imperatore, Akihito.

Primi anni di vita[modifica | modifica wikitesto]

Setsuko Matsudaira nacque a Walton-on-Thames, in Inghilterra. Suo padre, Tsuneo Matsudaira, (1877 - 1949) fu ambasciatore negli Stati Uniti (dal 1924) e in seguito nel Regno Unito (dal 1928), e più tardi ancora, Ministro della Casa Imperiale (1936 - 1945 e 1946 - 1947). Sua madre era Nobuko Nabeshima.

Anche se tecnicamente nacque come cittadina comune, era la rampolla di un'illustre famiglia aristocratica con stretti legami con la famiglia imperiale giapponese su entrambi i lati. Il suo nonno paterno, Katamori Matsudaira, fu l'ultimo daimyo di Aizu, ramo cadetto della dinastia dei Tokugawa. Suo nonno materno era il marchese Naohiro Nabeshima, ex daimyo di Saga. Sorella maggiore di sua madre era Itsuko (1882 - 1976), moglie del principe Morimasa Nashimoto, uno zio dell'imperatrice Kojun.

Nel 1925, mentre il padre era ambasciatore negli Stati Uniti, Setsuko studiò alla Sidwell Friends School di Washington D.C. (1925 - 1928). Al suo ritorno in Giappone, l'Imperatrice Teimei la scelse per sposare il suo secondo figlio, il principe Chichibu. Contrasse il matrimonio dopo che suo zio, il visconte Morio Matsudaira, l'adottò formalmente, eliminando in tal modo l'incongruenza di status tra il principe e la sua sposa, rendendo Setsuko la figlia adottiva di un visconte.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

I principi nel giorno del loro matrimonio.

Il 28 settembre 1928, a 19 anni, sposò Yasuhito, principe Chichibu e divenne la principessa Chichibu. I coniugi non ebbero figli, anche perché l'unica gravidanza della principessa Chichibu si concluse con un aborto spontaneo. Nonostante ciò, a detta di tutti, il loro matrimonio fu pieno di amore e felicità.

Nel 1937, il principe e la principessa furono inviati in un tour in Europa che richiese diversi mesi. Rappresentarono il Giappone all'incoronazione di re Giorgio VI del Regno Unito e della regina Elisabetta nell'Abbazia di Westminster. Successivamente visitarono la Svezia ed i Paesi Bassi, ospiti rispettivamente del re Gustavo V e della regina Guglielmina. La Principessa Chichibu, soggiornò in Svizzera, mentre il marito incontrò Adolf Hitler a Norimberga, alla fine del viaggio. Ella nutriva un grande amore per gli Stati Uniti e per l'Inghilterra e, come anglofila, rimase molto addolorata per l'ingresso del Giappone nella Seconda Guerra Mondiale con le potenze dell'Asse.

Vedovanza[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la morte del marito di tubercolosi nel 1953, la principessa Chichibu divenne presidente della Società per la prevenzione della tubercolosi, presidente onorario della Società Giappone-Gran Bretagna, della Società Giappone-Svezia e vice presidente onoraria della Croce rossa giapponese. La principessa, che parlava un fluente inglese, fece diverse visite semi-ufficiali in Gran Bretagna e Svezia.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

La Principessa Chichibu morì di infarto il 25 agosto 1995, a 85 anni.

La sua autobiografia fu pubblicata postuma con il titolo "Il tamburo d'argento: memorie di una imperiale giapponese". La versione inglese fu tradotta da Dorothy Britton.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze giapponesi[modifica | modifica wikitesto]

Dama di I Classe dell'Ordine della Corona Preziosa - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine della Corona Preziosa
— 28 settembre 1928

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce Onoraria dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce Onoraria dell'Ordine dell'Impero Britannico (Regno Unito)
— 23 luglio 1962
Membro dell'Ordine dei Serafini (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 16 dicembre 1968
Dama di Gran Croce Onoraria dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce Onoraria dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito)
— 9 ottobre 1978
Controllo di autorità VIAF: (EN115078350
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie