Premio Massimo Troisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Premio Massimo Troisi è un concorso dedicato allo spettacolo che si svolge a San Giorgio a Cremano.

Il concorso è prevalentemente dedicato ad attori comici ed a cortometraggi di genere comico e commedia realizzati da autori italiani e stranieri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione, sotto la direzione artistica di Fulvio Iannucci, che ne fu anche l'ideatore, fu istituita nel 1996, a due anni dalla morte di Massimo Troisi, dal sindaco Aldo Vella come concorso di corto comico e selezione nuovi attori[1]. Fu preceduto e preparato da una mostra su Troisi curata da Fulvio Iannucci (1995) e da due laboratori teatrali ("Il giardino del teatro, 1995 e "Il teatro del fuoco" 1996) diretti da Renato Carpentieri.

Numerose le esibizioni da ricordare: nel 2001 si esibì Beppe Grillo, poi nelle edizioni successive si susseguirono gli spettacoli di Renzo Arbore, Elio e Le Storie Tese, Lucio Dalla ed Eduardo De Crescenzo e nel 2004 Tiziano Ferro, che mutarono la formula originaria[2].

Di successo furono le mostre cinematografiche dedicate alle stelle del cinema italiano[3], con filmati riguardanti Vittorio De Sica, Ugo Tognazzi, Peppino De Filippo, Nino Taranto e Tina Pica.

Una festa nel ricordo di Massimo Troisi fu organizzata in occasione del decimo anno, nel 2004, del suo film Il postino: fra gli ospiti Nathalie Caldonazzo, Maria Grazia Cucinotta, Lello Arena, Enzo Decaro e in collegamento dalla Francia l'attore Philippe Noiret[4].

Dal 2003 un apposito spazio è dedicato ai lavori delle scuole, premiando il miglior cortometraggio studentesco[5].

Dopo uno stop di alcuni anni, il Premio Massimo Troisi tornerà ad essere organizzato dalla Città di San Giorgio a Cremano nell'ottobre del 2017, sotto la direzione di Paolo Caiazzo[6].

Nel 2019 il Premio torna ad essere itinerante nelle piazze di San Giorgio a Cremano culminando con la serata finale che ha visto come ospiti Giorgio Panariello e Michele Zarrillo e la vittoria nella categoria "Miglior attore comico" il talentuoso napoletano Stefano De Clemente[7].

Selezioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior cortometraggio comico
  • Miglior scrittura comica
  • Miglior attore/attrice comico/a
  • Miglior cortometraggio studentesco
  • Miglior video "cortissimo"
  • Miglior racconto comico
  • Miglior atto unico di teatro comico
  • Miglior monologo o sketch di cabaret

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lucera "Nel segno di Troisi", su Il Frizzo, 27 aprile 2004. URL consultato il 25 giugno 2021.
  2. ^ Rossana Cacace, Premio Massimo Troisi, in Film.it, 12 aprile 2007. URL consultato il 25 giugno 2021.
  3. ^ PREMIO MASSIMO TROISI – ‘Il cinema di Massimo’, a Villa Bruno fino al 30 dicembre la mostra sulla cinematografia di Massimo Troisi, in L'Ora Vesuviana, 28 dicembre 2018. URL consultato il 25 giugno 2021.
  4. ^ Premio Troisi, Noiret: Massimo aveva l'anima sul volto, su la Repubblica, 12 luglio 2004. URL consultato il 25 giugno 2021.
  5. ^ Premio Troisi agli attori emergenti, in la Repubblica, 8 luglio 2003. URL consultato il 25 giugno 2021.
  6. ^ Premio Massimo Troisi, ecco i vincitori, in la Repubblica, 16 ottobre 2017. URL consultato il 25 giugno 2021.
  7. ^ XX edizione Premio Massimo Troisi San Giorgio a Cremano, in la Repubblica, 20 dicembre 2020. URL consultato il 25 giugno 2021.