Power Quest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo videogioco, vedi Power Quest (videogioco).
Power Quest
Power Quest.JPG
I Power Quest nel 2012. Da sinistra: Andy Midgley, Steve Williams, Rich Smith, Colin Callanan, Paul Finnie e Gavin Owen.
Paese d'origineRegno Unito Regno Unito
GenerePower metal
Progressive metal
Hard rock
Symphonic metal
Periodo di attività musicale2001 – 2013
2016 – in attività
EtichettaInner Wound Recordings (2017-presente)
Symphony Productions (2001, 2016-2017)
Napalm Records (2007-2013)
Majestic Rock (2005-2007)
Frontiers Records (2003-2005)
Underground Symphony (2001-2003)
Album pubblicati6
Studio6 (+1 EP)
Sito ufficiale

I Power Quest sono un gruppo power metal britannico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi e i primi album (2001-2006)[modifica | modifica wikitesto]

I Power Quest nascono nel marzo 2001, per volere del tastierista Steve Williams che ha appena lasciato per divergenze con gli altri membri la power metal band DragonForce (che ai tempi era ancora conosciuta come Dragonheart), che recluta il bassista Steve Scott (anche lui appena uscito dai Dragonheart) e il chitarrista Adam Bickers. I tre registrano nello stesso anno una demo, alla quale partecipano come musicisti di sessione il cantante ZP Theart e il chitarrista Sam Totman, entrambi nelle file dei DragonForce. Dopo la pubblicazione, Sam Totman decide di entrare in pianta stabile alla formazione.

Nell'aprile 2002, su consiglio del manager della loro etichetta discografica, la band chiama come cantante l'italiano Alessio Garavello, che nel mese di giugno vola in Inghilterra per registrare le tracce vocali del primo album, Wings of Forever. Alessio era accompagnato dal chitarrista della sua band (gli Arthemis) Andrea Martongelli, che ha registrato qualche assolo come ospite sull'album della band. Poco dopo Andrea viene assunto a tempo pieno per sostituire Bickers, che ha lasciato la band per proseguire la carriera di medico.

Nel gennaio 2003 entra nella band il batterista André Bargmann, che la lascia nel luglio dello stesso anno, dopo l'uscita del secondo album Neverworld. Il suo posto viene preso prima da Gavin Ward e poi in maniera permanente da Francesco Tresca (Hypnotheticall, Arthemis), terzo italiano ad entrare nella band. In questo periodo anche Sam Totman lascia la band. A fine 2004 la band entra nei Thin Ice Studios per registrare le nuove canzoni del terzo album, Magic Never Dies. Nei mesi di novembre e dicembre del 2005 i Power Quest sono in tour per promuovere l'album.

Nell'agosto 2006 i Power Quest hanno annunciato che Alessio Garavello avrebbe assunto anche il ruolo di secondo chitarrista.

Sotto la Napalm Records (2007-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di ottobre 2007 la band firma con l'etichetta discografica Napalm Records, e nel 2008 pubblica il quarto album Master of Illusion. Nel giugno del 2008 la band ha annunciato che il chitarrista Bill Hudson affiancherà Andrea Martongelli nel ruolo di chitarra principale. Dopo l'uscita dal gruppo di Steve Scott, il ruolo di bassista viene affidato al tedesco Oliver Holzwarth. Nel luglio 2009 anche il cantante Alessio Garavello lascia la band. Poco dopo, anche gli altri membri, ad eccezione di Steve Williams, lasciano il gruppo.

La nuova formazione è composta da Steve Williams, Pete Morten, Paul Finnie, Andy Midgley, Ben Randall e Rich Smith. Il cantante Pete Morten venne allontanato prima della registrazione del nuovo album, sostituito da Chitral Somapala, con cui la band registrò il suo quinto album, Blood Alliance, uscito nel 2011. Successivamente Somapala lasciò la band per motivi musicali, volendo seguire la strada da solista, e venne sostituito dal giovane Colin Callanan. Nel corso del tour successivo il cofondatore ed ex-bassista Steve Scott accompagnò la band per varie date nel mese di marzo 2012, in sostituzione di Finnie[1].

Lo split (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 gennaio 2013 il tastierista Steve Williams annuncia la fine del progetto Power Quest[2], indicando come cause principali le crescenti difficoltà economiche nonché uno scarso sostegno da parte dell'etichetta. Dopo l'annuncio la band tiene due ultimi concerti: il primo a Londra il 31 maggio[3], il secondo al Bloodstock Open Air di Derby il 10 agosto[4]; gli ex-membri Adam Bickers, Alessio Garavello e Francesco Tresca partecipano come ospiti ad entrambe le esibizioni. Inoltre alla prima esibizione partecipò anche Ashley Edison (Dendera), cantando il brano Neverworld insieme a Callanan e Garavello.

Reunion e nuovo album (2016-2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 marzo 2016 Steve Williams annuncia la riformazione del gruppo[5], con Gavin Owen, Paul Finnie e Rich Smith riconfermati. Non sono invece presenti il cantante Colin Callanan e il chitarrista Andy Midgley, sostituiti rispettivamente da Ashley Edison (che già si esibì con la band nel loro penultimo concerto del 2013) e Dan Owen (fratello gemello di Gavin).

La nuova formazione registra un EP dal titolo Face the Raven, pubblicato il 10 settembre[6], preceduto da un singolo omonimo pubblicato il 23 agosto.

Il 23 marzo 2017 Williams annuncia l'uscita dal gruppo dei fratelli Owen; due giorni dopo la band si esibisce all'HammerFest, accompagnata da Andy Kopczyk (I Am I) e Benjamin Ellis (Scar Symmetry)[7]. Il 21 aprile Kopczyk viene annunciato come nuovo membro ufficiale, mentre Glyndwr Williams (Triaxis) viene ingaggiato al posto di Ellis[8].

Il 28 giugno Williams annuncia titolo e tracklist del sesto album, Sixth Dimension, che verrà poi pubblicato l'11 ottobre in Giappone e il 13 ottobre in Europa e America del Nord; l'album è stato anticipato dai singoli Kings and Glory e Lords of Tomorrow, pubblicati rispettivamente il 29 agosto e il 3 ottobre. Inoltre, nel mese di ottobre, la band è stata ospite speciale dei DragonForce per 11 date nel Regno Unito[9].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex-membri[modifica | modifica wikitesto]

Ex-musicisti di supporto

Cronologia[modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album
EP
Singoli
Altre apparizioni

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Original POWER QUEST Bassist To Rejoin Band For FREEDOM CALL Tour[collegamento interrotto], Blabbermouth, 10 febbraio 2012.
  2. ^ POWER QUEST Calling It Quits
  3. ^ Power Quest London May 31st 2013, Steve Williams, 16 febbraio 2013.
  4. ^ [1]
  5. ^ [2]
  6. ^ POWER QUEST Reveal New EP Details; Artist Studio Video Streaming
  7. ^ Power Quest Official FaceBook Page Post, Power Quest, 23 marzo 2017.
  8. ^ Power Quest Official FaceBook Page Post, Power Quest, 21 aprile 2017.
  9. ^ New Album and DragonForce Tour, Steve Williams, 28 giugno 2017.
  10. ^ a b c d e f g Come guest.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]