Poisk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Il modulo di attracco Poisk sulla stazione spaziale.

Poisk (in cirillico По́иск, letteralmente Ricerca), conosciuto anche come Mini-Research Module 2 (MRM2, Малый исследовательский модуль 2, o МИМ 2) è uno dei moduli di attracco della Stazione Spaziale Internazionale. Precedentemente era chiamato Docking Compartment 2 (DC2) o Docking Module 2 (DM2), entrambi traduzioni dal russo Stykovochniy Otsek 2 (SO-2). È praticamente identico al modulo Pirs, il primo modulo di attracco della stazione. Poisk è agganciato al portello di zenith (superiore) del modulo Zvezda. Il modulo è usato principalmente per l'attracco delle capsule Soyuz e Progress e come chiusa d'aria per le passeggiate spaziali.

Dettagli[modifica | modifica sorgente]

La posizione dell'MRM-2 rispetto al segmento orbitale russo della ISS.

Poisk è stato trasportato da una capsula Progress modificata, il cui lancio è avvenuto su un razzo Soyuz. Il modulo è stato agganciato alla stazione il 12 novembre 2009. Oltre alla funzioni principali, Poisk fornirà anche delle prese di potenza e delle interfacce per la trasmissione di dati con per due carichi paganti scientifici esterni che saranno sviluppati dalla Accademia Russa delle Scienze. La massa del modulo è di 4.000 kg e fornisce 12.5 metri cubidi volume interno.[1]

Prima che Poisk possa ricevere le capsule Soyuz e Progress, i cosmonauti Oleg Kotov e Max Suraev dovranno condurre una passeggiata spaziale, programmata nel gennaio 2010, prima della fine del mese il modulo riceverà la sua prima navicella, la Soyuz TMA-16.

Progetto e costruzione[modifica | modifica sorgente]

Il modulo è stato progettato e costruito dalla S.P. Korolev RSC Energia[2][3][4], la principale organizzazione impegnata nello sviluppo e nell'uso operativo del segmento russo della ISS.

Falso allarme di depressurizzazione[modifica | modifica sorgente]

Falsi allarmi hanno svegliato gli equipaggi dello space shuttle Atlantis e della stazione alle 8:36 pm EST del 19 novembre 2009 ed alle 9:53 pm EST del 20 novembre 2009 [5][6] Una indicazione erronea di depressurizzazione rapida ha causato lo spegnimento automatico della ventilazione di tutta la stazione, provocando così un aumento delle polveri in sospensione e quindi un falso allarme di rilevamento di fumo nel modulo Columbus. Il capcom del controllo missione ad Houston, Frank Lien, ha informato Frank De Winne, comandante della Expedition 21 sulla ISS, che l'allarme potrebbe essere partito dal modulo Poisk.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Docking Compartment-1 and 2. URL consultato il 26 marzo 2009.
  2. ^ International Space Station, RSC Energia, 16 giugno-17, 2009.
  3. ^ NASA, New Russian Module "Poisk" On Its Way to Station. URL consultato l'11 novembre 2009.
  4. ^ FAWG Planning Manifest, NASA/NASASpaceflight.com, 17 novembre 2008.
  5. ^ (EN) William Harwood, Crews awakened by false fire, depressurization alarms, 19 novembre. URL consultato il 20 novembre 2009.
  6. ^ (EN) William Harwood, Astronauts awakened a second night by false alarms in spaceflightnow.com, 20 novembre 2009. URL consultato il 21 novembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica