European Robotic Arm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il braccio robotico europeo fissato al futuro modulo Nauka a sinistra e alcuni pezzi di ricambio fissati al modulo Rassvet (rappresentazione artistica a cura della NASA)

L'European Robotic Arm (ERA) è un braccio robot sviluppato dall'ESA per essere montato sul segmento Russo della Stazione Spaziale Internazionale.

Principali caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il braccio robot sviluppato dall'ESA è dotato di alcune caratteristiche interessanti come la capacità di eseguire in modo automatico o semiautomatico alcune mansioni ripetitive. Il robot inoltre ha la capacità di spostarsi attorno alla stazione in modo automatico. I compiti specificamente progettati per il braccio includono:

  • Installazione e dispiegamento dei pannelli solari
  • Rimpiazzamento dei pannelli solari
  • Ispezione della stazione
  • Movimentazione del carico esterno alla stazione
  • Supporto degli astronauti durante operazioni esterne

La Stazione Spaziale Internazionale è già dotata di un braccio robot, il Canadarm2 ma per colpa di un differente tipo di base di ancoraggio e di aggancio dei carichi utili il braccio robot non può essere utilizzato nella sezione Russa nell'ISS.

Sviluppato per l'Agenzia Spaziale Europea (ESA) da aziende olandesi come prime appaltatrici e con subappalti in otto nazioni, il robot sarà lanciato da un razzo Proton e sarà montato dall'equipaggio dell'ISS. L'ERA verrà collegato al modulo Multipurpose Laboratory Module (MLM). Il modulo russo servirà come base per l'ERA durante le operazioni del braccio robot

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica