Patata novella di Siracusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PATATA TIPICA DI SIRACUSA
PATATA TIPICA DI SIRACUSA
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Zona di produzionezona costiera della provincia di Siracusa - marginalmente il comune di Ispica (provincia di Ragusa)
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
RiconoscimentoP.A.T.
SettoreProdotti vegetali allo stato naturale o trasformati
 

La patata novella di Siracusa o patata tipica di Siracusa , è una varietà di patata, coltivata principalmente nella zone costiere della provincia di Siracusa, nei comuni di Augusta, Siracusa, Avola, Noto, Pachino.

È una produzione tipica siciliana, come tale è stata ufficialmente inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).[1]

Per la provincia di Siracusa rappresenta la più importante risorsa ortofrutticola.
Coprendo quasi il 50% della superficie siciliana coltivata a patata, l'estensione delle coltivazioni è circa di 4790 ettari, con una produzione che supera il milione di quintali di prodotto.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • forma = ovale allungata, dimensione medio grossa
  • buccia = liscia, sottile e di colore giallo
  • polpa = a pasta gialla.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Tenendo bene la cottura, in cucina si adatta a molteplici usi: in insalata, al vapore, al forno, per la preparazione della purea, gnocchi e nelle fritture.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]