Partito dell'Unione Democratica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Partito dell'Unione Democratica (disambigua).
Partito dell'Unione Democratica
(KU) Partiya Yekîtiya Demokrat
(AR) حزب الاتحاد الديمقراطي
(traslitterato Ḥizb Al-Ittiḥad Al-Dimuqraṭiy)
PYD logo.svg
LeaderSalih Muslim
Asya Abdullah
StatoSiria Siria
SedeKobanê
Fondazione2003
IdeologiaConfederalismo democratico[1]
Socialismo libertario
Comunalismo
Internazionalismo proletario[1][2]
Secolarismo
Femminismo
Comunismo libertario
CollocazioneSinistra
CoalizioneComitato nazionale di coordinazione delle forze di cambio democratico
Affiliazione internazionaleUnione delle Comunità del Kurdistan
Seggi Consiglio del popolo
0 / 250
 (2016)
Seggi Consiglio Democratico Siriano
8 / 43
 (2016)
Sito web

Il Partito dell'Unione Democratica (curdo: Partiya Yekîtiya Demokrat, PYD; arabo: حزب الاتحلديمقراطي, Ḥizb Al-Ittiḥad Al-Dimuqraṭiy) è un partito politico curdo attivo nella Federazione del Nord della Siria.

Il PYD ha come paradigma nella sua azione politica il Confederalismo democratico teorizzato da Abdullah Öcalan e ispirato al municipalismo libertario.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 2003 da attivisti curdi nella Siria settentrionale[3]. È membro fondatore del Comitato nazionale di coordinazione delle forze di cambio democratico[3]. Dal Carnegie Middle East Center è descritto come uno dei più importanti partiti di opposizione curda in Siria.

Il PYD ha svolto un ruolo centrale nella costituzione della regione autonoma del Rojava (Sistema Federale Democratico della Siria del Nord) nel 2012 di cui l'ordinamento di governo è basato sul confederalismo democratico, qui allo scoppio della Guerra civile siriana il PYD e il movimento rivoluzionario curdo hanno deciso di non schierarsi né con il governo di Bashar al-Assad né con i "ribelli siriani", praticando una "terza via" consistente nel liberare e difendere il proprio territorio per amministrarlo, insieme alle realtà della società civile non solo curda, in una sorta di "democrazia cantonale dal basso".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Kurdish National Council announces plan for setting up ‘Syrian Kurdistan Region’, ARA News, 4 agosto 2016. URL consultato il 4 agosto 2016.
  2. ^ Syrian Kurdish leader: We will respect outcome of independence referendum, ARA News, 3 agosto 2016. URL consultato il 4 agosto 2016.
  3. ^ a b Copia archiviata, su pydrojava.com. URL consultato il 16 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2015). Partito dell'Unione Democratica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN309594801 · GND (DE1052544606 · WorldCat Identities (EN309594801