Paremballonura atrata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Paremballonura atrata
Immagine di Paremballonura atrata mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Emballonuridae
Sottofamiglia Emballonurinae
Genere Paremballonura
Specie P.atrata
Nomenclatura binomiale
Paremballonura atrata
Peters, 1874
Sinonimi

Emballonura atrata

Areale

Emballonura atrata range map.svg

Paremballonura atrata (Peters, 1874) è un pipistrello della famiglia degli Emballonuridi endemico del Madagascar.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza totale tra 63 e 69 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 40 e 41 mm, la lunghezza della coda tra 18 e 20 mm, la lunghezza del piede di 6 mm, la lunghezza delle orecchie tra 15 e 19 mm e un peso fino a 7,1 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il colore generale del corpo è uniformemente nero-brunastro, leggermente più chiaro sulle parti ventrali. Le orecchie sono lunghe ed appuntite. Il trago è basso e arrotondato. È privo delle caratteristiche sacche golari e alari presenti nella maggior parte dei membri della famiglia. Le membrane alari sono scure. La coda fuoriesce dalla superficie dorsale dell'uropatagio a circa metà della sua lunghezza. Il calcar è lungo circa quanto la tibia.

Ecolocazione[modifica | modifica wikitesto]

Emette ultrasuoni a frequenza modulata con massima energia sulla seconda armonica a 52,9 kHz.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia all'interno di grotte, crepacci o in zone con ammassi rocciosi in piccoli gruppi fino a 20 individui.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa lungo le coste orientali del Madagascar, dalla Baia di Antongil a Tolagnaro.

Vive nelle foreste relativamente intatte fino a 900 metri di altitudine.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale e nonostante il suo habitat sia in declino a causa della conversione in terreno coltivabile, classifica P. atrata come specie a rischio minimo (Least Concern).[1]

Parte del suo areale ricade all'interno del parco nazionale di Andasibe-Mantadia e del parco nazionale di Midongy del Sud[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Jenkins, R.K.B., Rakotoarivelo, A.R., Ratrimomanarivo, F.H. & Cardiff, S.G. 2008, Paremballonura atrata, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Paremballonura atrata, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Goodman & Al., 2006.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]