Paolo Cecchetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Cecchetto
Nazionalità Italia Italia
Paraciclismo Cycling (road) pictogram (Paralympics).svg
Categoria H3
Palmarès
Giochi paralimpici 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 17 dicembre 2016

Paolo Cecchetto (Legnano, 19 luglio 1967) è un paraciclista italiano medaglia d'oro ai Giochi paralimpici di Rio 2016.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 22 anni, in seguito a un incidente motociclistico, perse l'uso delle gambe diventando paraplegico. Dopo l'incidente iniziò a praticare diversi sport in carrozzina, appassionandosi particolarmente all'atletica leggera paralimpica, che pratica per circa dodici anni.

Si avvicinò al paraciclismo alla fine degli anni 1990 partecipando a gare nazionali e internazionali nella categoria H3 (paraplegici o amputati in entrambe le gambe con una totale stabilità del tronco). Vinse il suo primo titolo italiano nel 2000; nel 2007 venne convocato in nazionale andando a vincere la sua prima medaglia nella gara a cronometro a squadre ai campionati del mondo di paraciclismo di Bordeaux, in Francia, insieme a Roland Ruepp, Roberto Brigo e Vittorio Podestà.

Nel 2010 fu medaglia d'oro nella tappa di Alba del Giro d'Italia Handbike, classificandosi primo anche nella classifica generale. Nel 2011 partecipò ai mondiali di Roskilde, in Danimarca, aggiudicandosi la medaglia d'argento su strada.

Il 2012 è l'anno della sua prima paralimpiade, concludendo in settima posizione la corsa su strada maschile e al dodicesimo posto la gara a cronometro. Fu poi nuovamente vincitore del Giro d'Italia Handbike, conquistando il primo posto nelle tappe di Somma Lombardo e Verona.

Nel 2014 veste nuovamente la maglia rosa dopo aver vinto le tappe di San Marino e Somma Lombardo del Giro d'Italia Handbike, riptendo i risultato nel 2015. Lo stesso anno fu campione italiano assoluto di paraciclismo.

Nel 2016 partecipò ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro, portando a casa la medaglia d'oro nella corsa in linea e classificandosi tredicesimo nella cronometro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016
Giochi paralimpici, Corsa in linea maschile H3

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Londra 2012 - Corsa su strada maschile H2: 7º
Londra 2012 - Cronometro maschile H2: 12º
Rio de Janeiro 2016 - Corsa in linea maschile H3: vincitore
Rio de Janeiro 2016 - Cronometro H3: 13º

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo
«Campione paralimpico handbike - Corsa su strada in linea individuale H3»
— Roma, 2016.[1]
Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo
— 2017[2]
Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo
— 2019[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Benemerenze sportive di Paolo Cecchetto, su coni.it, Comitato Olimpico Nazionale Italiano. URL consultato il 21 giugno 2018.
  2. ^ Collari d'oro 2017, su coni.it. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  3. ^ Lunedì 16 dicembre la Cerimonia dei Collari d'Oro con il Premier Conte. Diretta Rai2 dalle 11, su coni.it. URL consultato il 19 dicembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]