Vittorio Podestà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vittorio Podestà
Nazionalità Italia Italia
Paraciclismo Cycling (road) pictogram (Paralympics).svg
Specialità Handbike
Categoria H3 (ex H2)
Società Team "A Ruota Libera" Chiavari
Palmarès
Giochi paralimpici 2 2 2
Mondiali 8 2 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 settembre 2016

Vittorio Podestà (Lavagna, 3 giugno 1973) è un paraciclista italiano.

Il 19 marzo 2002 fece un incidente d'auto a Ponte Taro (PR) in cui ebbe una lesione midollare. Laureato in ingegneria civile, vive a Chiavari con la moglie Barbara.

Carriera sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 inizia a praticare il paraciclismo con la handbike e nel 2005 conquista il primo titolo di campione italiano a cronometro. Dopo aver debuttato con la squadra nazionale italiana di paraciclismo proprio nel 2005, vince diventa Campione del Mondo per la prima volta a Bordeaux nel 2007.

Ai Giochi paralimpici di Pechino 2008 vince la medaglia di argento nella cronometro. Nel 2009 e 2011 vince la medaglia d'argento ai mondiali di Bogogno e Roskilde. Ai Giochi paralimpici di Londra 2012 vince tre medaglie: argento nella staffetta e due bronzi nella cronometro e nella partenza di massa.

Dopo aver vinto 3 medaglie sia ai mondiali 2013 di Baia-Comeau (2 ori e 1 bronzo) che in quelli di Greenville nel 2014 (2 ori e un argento), nel 2015 vince tutte e tre le medaglie d'oro nella cronometro, su strada e a squadre.

Ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro 2016 vince due medaglie d'oro, nella cronometro e nella staffetta con il pugliese Luca Mazzone e il bolognese Alex Zanardi.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo
«Ciclismo, oro paralimpico handbike cronometro H3 e Mixed Team Relay»
— 19 dicembre 2016[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Collari d'oro 2016, su coni.it. URL consultato il 25 dicembre 2018.