Orvin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Orvin
comune
Orvin – Stemma
Orvin – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Bern matt.svg Berna
RegioneGiura Bernese
CircondarioGiura Bernese
Amministrazione
Lingue ufficialiFrancese
Territorio
Coordinate47°09′39″N 7°12′50″E / 47.160833°N 7.213889°E47.160833; 7.213889 (Orvin)Coordinate: 47°09′39″N 7°12′50″E / 47.160833°N 7.213889°E47.160833; 7.213889 (Orvin)
Altitudine669 m s.l.m.
Superficie21,43 km²
Abitanti1 204 (2017)
Densità56,18 ab./km²
FrazioniLes Pres-d'Orvin
Comuni confinantiBienne, Corgémont, Evilard, Nods, Péry-La Heutte, Plateau de Diesse, Sauge, Sonceboz-Sombeval
Altre informazioni
Cod. postale2534
Prefisso032
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS0438
TargaBE
Nome abitantiorvinois
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Orvin
Orvin
Orvin – Mappa
Sito istituzionale

Orvin (toponimo francese; in tedesco Ilfingen, desueto[1]) è un comune svizzero di 1 204 abitanti del Canton Berna, nella regione del Giura Bernese (circondario del Giura Bernese).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1880 la località di Pré de Macolin, fino ad allora frazione di Orvin, è stata assegnata al comune di Evilard[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa riformata
  • Chiesa riformata, ricostruita nel 1722[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La frazione Les Pres-d'Orvin è una stazione sciistica sviluppatasi a partire dagli anni 1950.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Christine Gagnebin-Diacon, Orvin, in Dizionario storico della Svizzera, 12 aprile 2011. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  2. ^ Anne-Marie Dubler, Evilard, in Dizionario storico della Svizzera, 24 gennaio 2018. URL consultato il 30 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN134911442 · LCCN (ENn83233947 · GND (DE4782407-4
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera