Oratorio di San Siro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Oratorio del Santo Nome di Maria
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
LocalitàBardi
Indirizzostrada San Siro 20
Coordinate44°37′48.8″N 9°43′11.2″E / 44.630222°N 9.719778°E44.630222; 9.719778
Religionecattolica di rito romano
TitolareSanto Nome di Maria
Diocesi Piacenza-Bobbio
Stile architettonicoromanico
Inizio costruzioneforse XI-XII secolo
Completamento1849

L'oratorio del Santo Nome di Maria, meglio noto come oratorio di San Siro, è un luogo di culto cattolico dalle forme romaniche situato in località San Siro in strada San Siro 20, alle porte di Bardi, in provincia di Parma e diocesi di Piacenza-Bobbio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il luogo di culto fu costruito in epoca ignota, lungo il percorso che collegava l'abbazia di San Colombano di Bobbio a Borgo Val di Taro e al passo della Cisa; secondo alcune ipotesi l'edificio potrebbe essere esistito già nel 744, affiancato da un ostello per pellegrini e un piccolo ospedale,[1] mentre lo studioso monsignor Giuseppe Ponzini propende per una fondazione più recente, intorno all'XI secolo; infine altri storici pensano possa risalire al XII secolo.[2]

Nei secoli seguenti il piccolo tempio fu modificato e sopraelevato più volte.[2]

L'ultimo intervento fu effettuato nel 1849, quando l'oratorio fu ristrutturato negli interni e fu ampliato nella zona presbiteriale.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Facciata e lato nord
Retro e lato nord

L'oratorio sorge isolato in posizione panoramica, sviluppandosi su un impianto a navata unica, con ingresso a ovest e presbiterio a est.[2]

La rustica e asimmetrica facciata a capanna, interamente rivestita in pietra come il resto dell'edificio, è preceduta da un piccolo sagrato con scalinata a sinistra; al centro è collocato il portale d'ingresso ad arco a tutto sesto, delimitato da cornice in pietra; sopra all'accesso è posta una finestra rettangolare, mentre sulla sinistra si trova un'apertura quadrata con inferriata.[2]

I lati sono scanditi da due lesene; dal fianco sinistro aggetta il campanile, con cella campanaria affacciata sui quattro lati attraverso alte aperture ad arco a tutto sesto.[2]

Sul retro a capanna è collocata nel mezzo una finestra quadrata.[2]

All'interno la navata intonacata, coperta da volta a botte, è suddivisa in due campate da lesene; una cornice modanata si sviluppa lungo il perimetro della chiesa in corrispondenza dell'imposta della volta; sui fianchi si aprono due nicchie ad arco ribassato.[2]

Il presbiterio, leggermente rialzato, è coperto da una volta a botte lunettata; al centro è collocato l'altare maggiore a mensa in marmo, risalente al 1980.[2]

Nella nicchia di sinistra è posizionata la copia del dipinto raffigurante il Busto della Vergine, realizzato nel XVII secolo dal pittore Francesco Nuvolone detto "il Panfilo"; l'originale è conservato per motivi di sicurezza nella chiesa di Santa Maria Addolorata nel centro di Bardi.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bardi (PR) – Chiesa (Oratorio) del Santo Nome di Maria (12 settembre) in località San Siro – settembre 2015, su valgotrabaganza.it. URL consultato il 3 novembre 2016.
  2. ^ a b c d e f g h i Oratorio di San Siro "Bardi", su Le chiese delle diocesi italiane, Conferenza Episcopale Italiana. URL consultato il 3 novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]