Operazione Triton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'operazione Triton (originariamente chiamata Frontex Plus[1]) è una operazione di sicurezza delle frontiere dell'Unione europea condotta da Frontex, l'agenzia europea di controllo delle frontiere, con l'obiettivo di tenere controllate le frontiere nel mar Mediterraneo[2].

Personale militare del pattugliatore irlandeseEithne (P31) impegnato nel recupero di un barcone di migranti durante l'operazione Triton (15 giugno 2015).

L'operazione, che ha sostituito l'operazione Mare nostrum nel presidio dei flussi di migranti[3][4][5], è iniziata il 1º novembre 2014[6][7] e prevede contributi volontari da 15 su 28 Stati membri dell'UE. Gli Stati che attualmente contribuiscono volontariamente all'operazione Triton sono: Islanda, Finlandia, Norvegia, Svezia, Germania, Paesi Bassi, Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Austria, Svizzera, Romania, Polonia, Lituania e Malta.

L'operazione Triton è iniziata dopo la fine dell'operazione italiana "Mare Nostrum", giudicata troppo costosa per un singolo Stato dell'UE (9.000.000 € al mese per 12 mesi). Il governo italiano aveva chiesto fondi supplementari da altri Stati membri dell'UE, ma non fu offerto il supporto richiesto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla tragedia di Lampedusa del 3 ottobre 2013[8], il governo italiano, guidato dal presidente del consiglio Enrico Letta, ha deciso di rafforzare il dispositivo nazionale per il pattugliamento del canale di Sicilia autorizzando la operazione Mare nostrum, una missione militare e umanitaria la cui finalità è di prestare soccorso ai migranti prima che possano ripetersi altri eventi nel Mediterraneo.[9][10] Questa operazione ha due scopi principali: quello di salvaguardare la vita in mare e di contrastare il traffico illegale di migranti.[11] Nell'agosto del 2014 dopo incessanti richieste da parte del ministro perché l'Unione Europea si mobilitasse in aiuto dell'Italia, il commissario europeo per gli affari interni Cecilia Malmström ha dichiarato che l'Operazione Mare nostrum[12] sarebbe stata sostituita dal programma europeo "Triton" di Frontex.[13][14] Successivamente, tramite una serie di incontri in Europa, riesce a ottenere il sostegno di alcuni paesi come Francia, Germania e Spagna, che si dichiarano pronti a sostenere l'introduzione del programma Triton.[15]

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

L'operazione Triton si avvale di due aerei di sorveglianza, tre navi e sette squadre di personale che effettuano attività di intelligence e provvedono ai controlli e ai processi di identificazione. Il suo bilancio è stimato a € 2.900.000 al mese.

Tutte le unità navali che partecipano all'operazione, operanti sotto il comando di Roma, sono autorizzate dall'Italia a sbarcare sul suo territorio.

Dall'inizio dell'operazione, il numero di persone annegate durante l'attraversamento del Mediterraneo è aumentato: nell'aprile del 2015 sono avvenuti diversi naufragi di migranti dalla Libia causando presumibilmente oltre 700 morti.[16][17] Al fine di limitare il dramma profughi, l'Unione Europea ha pensato di estendere l'area di intervento dell'operazione.[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Immigrazione, anche da Germania appoggio a Frontex plus, su repubblica.it.
  2. ^ Immigrazione, Alfano: “Anche la Germania sostiene il Frontex plus”, su lastampa.it.
  3. ^ Alfano: “Mare Nostrum diventerà Frontex Plus Barche dei trafficanti saranno distrutte” |lastampa.it
  4. ^ Frontex Plus diversa da Mare Nostrum
  5. ^ Migranti, il governo ha deciso: "Mare Nostrum finirà questo mese" |repubblica.it
  6. ^ Migranti, Alfano: «Mare Nostrum chiuderà, da novembre parte Triton», su corriere.it.
  7. ^ Migranti, il governo ha deciso: "Mare Nostrum finirà questo mese" |repubblica.it
  8. ^ Commozione e proteste, le due facce dell'anniversario di Lampedusa
  9. ^ L’OPERAZIONE MARE NOSTRUM | eurasia-rivista.org Archiviato il 18 luglio 2014 in Internet Archive.
  10. ^ ENTRO NOVEMBRE DEFINITIVO PASSAGGIO A FRONTEX PLUS| eurasia-rivista.org
  11. ^ L’OPERAZIONE MARE NOSTRUM | eurasia-rivista.org Archiviato il 18 luglio 2014 in Internet Archive.
  12. ^ Alfano: “Mare Nostrum diventerà Frontex Plus Barche dei trafficanti saranno distrutte” |lastampa.it
  13. ^ Immigrazione, anche da Germania appoggio a Frontex plus|repubblica.it
  14. ^ Immigrazione, Alfano: “Anche la Germania sostiene il Frontex plus” |lastampa.it
  15. ^ Immigrazione, Alfano: “Anche la Germania sostiene il Frontex plus”|lastampa.it
  16. ^ Strage migranti, Papa: "Comunità internazionale agisca decisa". Salvini: "Subito blocco navale", su repubblica.it.
  17. ^ Strage al largo della Libia: morti in mare tra 700 e 900 migranti, solo 28 superstiti. È la tragedia più grande di sempre, su repubblica.it.
  18. ^ Dramma profughi, Ue: "Area intervento Triton sarà estesa". Migrantes: "Vertice inadeguato", su repubblica.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]