Oggetti smarriti (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« ...dimenticare la propria identità, il proprio sesso, dimenticare tutto... »

(tagline presente sulla locandina del film)
Oggetti smarriti
Bertolucci Melato Oggetti smarriti.jpg
Mariangela Melato e il regista Bertolucci durante una pausa nelle riprese
Paese di produzioneItalia
Anno1980
Durata95 min
Dati tecniciB/N e a colori
Generedrammatico
RegiaGiuseppe Bertolucci
SceneggiaturaGiuseppe Bertolucci, Domenico Rafele, Lidia Ravera, Enzo Ungari
ProduttoreGiovanni Bertolucci
Casa di produzioneFiction Cinematografica S.p.a.
FotografiaRenato Tafuri
MontaggioGabriella Cristiani
MusicheEnrico Rava
Interpreti e personaggi

Oggetti smarriti è un film del 1980 diretto da Giuseppe Bertolucci, con Mariangela Melato e Bruno Ganz.

Fu presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del 33º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mariangela Melato in una scena del film

Una donna trascorre una notte e un giorno vagando nella stazione centrale di Milano, trovando un'ancora nella compagnia di un amico ritrovato.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato interamente all'interno della Stazione Centrale di Milano.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola venne distribuita nelle sale cinematografiche nell'aprile 1980. Attualmente non esiste in circolazione alcuna versione home video.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Quinzaine 1980, quinzaine-realisateurs.com. URL consultato il 20 giugno 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema