Nitrazepam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nitrazepam
Nitrazepam.svg
Nitrazepam-from-xtal-3D-balls.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C15H11N3O3
Massa molecolare (u) 281,3
Numero CAS 146-22-5
Numero EINECS 205-665-2
Codice ATC N05CD02
PubChem 4506
DrugBank DB01595
SMILES C1C(=O)NC2=C(C=C(C=C2)[N+](=O)[O-])C(=N1)C3=CC=CC=C3
Proprietà termochimiche
Categoria farmacoterapeutica benzodiazepina
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità 53-94%
Metabolismo epatico
Emivita 16-38 ore
Escrezione renale
Indicazioni di sicurezza

Il nitrazepam, commercializzato in Italia con il nome di Mogadon[1], è una benzodiazepina utilizzata come ipnotico nel trattamento dell'insonnia, che possiede proprietà sedative, ansiolitiche, amnesiche, anticonvulsivanti e rilassanti della muscolatura scheletrica.[2] È disponibile sotto forma di tavolette da 5 mg.

La tolleranza ai suoi effetti di induzione del sonno si manifesta dopo circa 7 giorni;[3] è piuttosto frequente anche la tolleranza agli effetti anticonvulsivi del nitrazepam.[4]. Si può sviluppare una dipendenza da benzodiazepina, con una sindrome di astinenza da benzodiazepina quando si conclude l'impiego del farmaco o viene ridotta la dose.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Benzodiazepine Names, non-benzodiazepines.org.uk. URL consultato il 19 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2008).
  2. ^ (EN) Yasui M, Kato A, Kanemasa T, Murata S, Nishitomi K, Koike K, Tai N, Shinohara S, Tokomura M, Horiuchi M, Abe K, [Pharmacological profiles of benzodiazepinergic hypnotics and correlations with receptor subtypes], in Nihon Shinkei Seishin Yakurigaku Zasshi, vol. 25, nº 3, giugno 2005, pp. 143–51, PMID 16045197.
  3. ^ (EN) Griffiths AN, Tedeschi G, Richens A, The effects of repeated doses of temazepam and nitrazepam on several measures of human performance, in Acta Psychiatrica Scandinavica. Supplementum, vol. 332, 1986, pp. 119–26, DOI:10.1111/j.1600-0447.1986.tb08988.x, PMID 2883819.
  4. ^ (EN) Loiseau P, [Benzodiazepines in the treatment of epilepsy], in Encephale, vol. 9, 4 Suppl 2, 1983, pp. 287B–292B, PMID 6373234.
  5. ^ (EN) Hecker R, Burr M, Newbury G, Risk of benzodiazepine dependence resulting from hospital admission, in Drug Alcohol Rev, vol. 11, nº 2, 1992, pp. 131–5, DOI:10.1080/09595239200185601, PMID 16840267.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]