Night of Hunters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Night of Hunters
ArtistaTori Amos
Tipo albumStudio
Pubblicazione20 settembre 2011
Durata71:31
Dischi1
Tracce14
GenerePop rock[1]
Rock alternativo[1]
Indie rock[1]
EtichettaDeutsche Grammophon
FormatiCD, download digitale, vinile (edizione limitata)
Tori Amos - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2012)
Singoli
  1. Carry
    Pubblicato: 18 agosto 2011
  2. Nautical Twilight
    Pubblicato: 20 settembre 2011
  3. Star Whisperer
    Pubblicato: 21 dicembre 2011

Night of Hunters è il dodicesimo album in studio della cantautrice e pianista Tori Amos. L'album è stato pubblicato negli Stati Uniti il 20 settembre 2011 per l'etichetta discografica tedesca Deutsche Grammophon.
Si tratta di un concept album che la Amos ha descritto come un ciclo di canzoni del XXI secolo, ispirate da temi di musica classica che coprono oltre 400 anni[2]. Uno stile che vuole rendere omaggio a grandi compositori come Bach, Fryderyk Chopin, Debussy e Schubert[3].

L'album[modifica | modifica wikitesto]

Durante la conferenza stampa per la presentazione dell'album, la Amos ha commentato così il proprio lavoro: "ho usato la struttura di un ciclo di canzoni per raccontare una storia moderna. La protagonista è una donna che si trova in una relazione morente. Nel corso di una notte lei passa da una sorta di iniziazione che la porta a reinventare se stessa, permettendo all'ascoltatore di seguirla in un viaggio attraverso un complesso tema musicale ed emotivo"[4].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Shattering Sea – 5:40
  2. Snowblind – 3:15
  3. Battle of Trees – 8:45
  4. Fearlesness – 6:34
  5. Cactus Practice – 4:29
  6. Star Whisperer – 9:54
  7. Job's Coffin – 3:32
  8. Nautical Twilight – 3:19
  9. Your Ghost – 5:40
  10. Edge of the Moon – 4:53
  11. The Chase – 3:03
  12. Night of Hunters – 5:34
  13. Seven Sisters – 2:46
  14. Carry – 4:04

Durata totale: 71:28

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
massima
Australia[5] 42
Austria[6] 22
Belgio (Fiandre)[7] 25
Belgio (Vallonia)[8] 36
Danimarca[9] 29
Finlandia[10] 8
Francia[11] 70
Italia[12] 47
Norvegia[13] 31
Paesi Bassi[14] 34
Regno Unito[15] 27
Spagna[16] 86
Svizzera[17] 33
Stati Uniti[18] 24
Stati Uniti (alternative)[18] 5
Stati Uniti (classical)[18] 1
Stati Uniti (rock)[18] 7

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica