Nebojša Stefanović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nebojša Stefanović
Nebojša Stefanović, 2017.jpg

Vice-Primo Ministro di Serbia
In carica
Inizio mandato 11 agosto 2016
Presidente Tomislav Nikolić
Aleksandar Vučić
Capo del governo Aleksandar Vučić (ad interim)
Ivica Dačić (ad interim)
Ana Brnabić
Predecessore Kori Udovički

Ministro dell'Interno di Serbia
In carica
Inizio mandato 27 aprile 2014
Presidente Tomislav Nikolić
Aleksandar Vučić
Capo del governo Aleksandar Vučić (ad interim)
Ivica Dačić (ad interim)
Ana Brnabić
Predecessore Ivica Dačić

13º Presidente dell'Assemblea Nazionale di Serbia
Durata mandato 23 luglio 2012 –
16 aprile 2014
Presidente Tomislav Nikolić
Capo del governo Mirko Cvetković
Ivica Dačić
Predecessore Slavica Đukić Dejanović
Zaharije Trnavčević (ad interim)
Successore Maja Gojković

Dati generali
Partito politico Partito Radicale Serbo (2008)
Partito Progressista Serbo (2008-presente)
Università John Naisbitt University

Nebojša Stefanović (in serbo Небојша Стефановић) (Belgrado, 20 novembre 1976) è un politico serbo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 20 novembre 1976 a Belgrado e crescendo a Novi Beograd.

Ha studiato alla Mihajlo Petrović Alas di Belgrado per poi laurearsi in Economia alla John Naisbitt University di Novi Beograd.

Nel 2004 inizia a lavorare presso la Interspeed Ltd come manager del marketing.

Nel 2008 diventa vice-direttore finanziario della Jabuka, un'azienda agricola.

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Come membro del Partito Radicale Serbo, è stato consigliere dell'Assemblea Cittadina di Belgrado dal 2004 al 2008.

Nelle elezioni parlamentari del 2007 è stato eletto membro dell'Assemblea Nazionale serba.[1]

Nelle elezioni del 2012, come rappresentante del Partito Progressista Serbo, è stato rieletto sia consigliere che membro dell'Assemblea Nazionale, per esser poi eletto come presidente.

Nelle elezioni del 2014 viene proposto come Ministro dell'Interno e Vice-Primo Ministro, cariche che saranno riconfermate anche nelle elezioni del 2016.[2]

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 2014 un gruppo di accademici serbi ha pubblicato un articolo sostenente che la tesi di dottorato di Stefanović era un plagio. Nello stese mese il Consiglio dell'università ha formato una commissione che più tardi stabilirà l'infondatezza delle accuse.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Serbia: progressista Nebojsa Stefanovic eletto presidente del parlamento (2), su Agenzia Nova. URL consultato il 15 luglio 2018.
  2. ^ Serbian Government, su srbija.gov.rs. URL consultato il 15 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Getting a PhD in Serbia has Never Been Easier: The Case of Minister of Internal Affairs Nebojša Stefanović, in Balkanist, 1º giugno 2014. URL consultato il 15 luglio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]