Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Moses Margolies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Moses Margolies, anche Moshe ben Shimon Margalit, in ebraico: משה מרגלית? (Kėdainiai, 1710Brody (Ucraina), 1780), rabbino ebreo talmudista, commentatore del Talmud di Gerusalemme (Yerushalmi)[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Noto specialmente come autore del duplice commentario del Yerushalmi, stampato nelle edizioni testuali standard di Vilna e Szatmár. Chiamava le sue glosse generali col titolo Pnei Moshe ("Il Volto di Mosè") e lo scopo era di rendere più facile la lettura di un testo spesso discontinuo, come era infatti il Talmud di Gerusalemme. Il suo secondo commentario, che chiamava Mareh Panim ("Mostrando il Volto"), è inteso come aiuto per interpretare questioni giuridiche complesse e spesso esamina il Talmud babilonese come anche il corpo di leggi e commentari post-talmudici. Tale duplice formato dei suoi commentari, semplice e complesso, intendeva imitare i commentari di Rashi e Tosafot del Bavli. Questo stile divenne popolare tra i commentatori del Talmud gerosolimitano e fu seguito, tra gli altri, dai rabbini David ben Naphtali Fränkel e Jacob David Wilovsky.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (HE) Mordechai Margalioth, Encyclopedia of Great Men in Israel, Joshua Chechik e Mossad ha-Rav Kook, 1949–1950, pp. 1124–1127.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN280850108 · ISNI (EN0000 0000 7017 4103 · LCCN (ENnb2008011669 · GND (DE123266246
Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo