Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jacob ben Abraham Kahana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jacob ben Abraham Kahana, in ebraico: יעקב בן אברהם כהנא? (Kėdainiai, ... – Vilna, 1826), rabbino ebreo talmudista, commentatore del Talmud di Gerusalemme (Yerushalmi)[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre fu rabbino della comunità ebraica di Brestowitz, governatorato di Grodno. Jacob era il genero di Rabbi Issachar di Vilna, fratello del Gaon di Vilna. Visse con suo suocero e fu da lui assistito finanziariamente per molti anni, così da essere in grado di dedicarsi completamente allo studio della Legge ebraica; divenne infatti uno dei principali esperti talmudici di Vilna. Dopo la morte di Issachar, Jacob fu nominato amministratore fiduciario delle organizzazioni caritatevoli della città.

Jacob fu l'autore di Shittot, un commentario del Trattato Eruvin. L'opera è suddivisa in tre parti, la prima consistente di novellæ sulla Ghemara, la seconda di novellæ sullae Tosefta, la terza di novellæ corrispondenti ai trattati del Talmud di Gerusalemme. Il manoscritto fu revisionato e l'opera pubblicata a Leopoli nel 1863, da Raphael Nathan Rabbinowicz.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Jewish Encyclopedia, New York, Funk and Wagnalls, 1901–1906. - articolo su "KAHANA, JACOB BEN ABRAHAM", di Solomon Schechter, N. T. London; vedi anche rispettiva bibliografia: Fuenn, Keneset Yisrael, p. 550; idem, Kiryah Ne'emanah, p. 240.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ebraismo