Monti Tiburtini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monti Tiburtini
Stato Italia Italia
Regione Lazio Lazio
Provincia Roma Roma
Altezza 795 m s.l.m.
Catena Subappennino laziale
Coordinate 41°55′56.28″N 12°49′19.92″E / 41.9323°N 12.8222°E41.9323; 12.8222Coordinate: 41°55′56.28″N 12°49′19.92″E / 41.9323°N 12.8222°E41.9323; 12.8222
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monti Tiburtini
Monti Tiburtini

I Monti Tiburtini sono dei rilievi montuosi di modesta altitudine, appartenenti al Subappennino laziale, situati nel Lazio, in provincia di Roma, ad est della capitale, prendendo il nome dalla Via Tiburtina che da Roma raggiunge Tivoli, addentrandosi poi nell'Appennino centrale.

Si sviluppano per circa 12 km in direzione da sud-ovest a nord-est sul territorio dei comuni di Tivoli, Castel Madama, Vicovaro e Sambuci. Sono delimitati a nord dall'Aniene che li separa dai Monti Lucretili, a sud dai monti Prenestini da cui sono separati dal fosso d'Empiglione, a est dai monti Ruffi da cui sono separati dalla valle del fiume Giovenzano (o Fiumicino), affluente dell'Aniene.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Rilievi principali[modifica | modifica wikitesto]

Le cime più alte sono:

  • Colle Cerrito Piano, 795 m
  • Monte Arcese;
  • Monte Sant'Angelo,
  • Monte Sterparo (o Colle Sterparo), 566 m;
  • Colle Lecinone, 612 m
  • Monte Catillo.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

In inverno e in autunno i venti di tramontana possono essere molto violenti e far crollare le temperature molti gradi sotto lo zero.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna