Meningite leptospirosica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoci principali: Meningite, Leptospirosi.

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La meningite leptospirosica è una forma di meningite batterica con la presenza di liquor limpido.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Le più pericolose fra le varie forme dei batteri sono la leptospirosi hyos e la leptospirosi pomona che infettano di meningite soprattutto giovani maiali.

Sintomatologia[modifica | modifica wikitesto]

I sintomi comprendono cefalea intensa, rigor nucale, febbre e comparsa di artromialgie.

Liquor[modifica | modifica wikitesto]

Il liquor oltre a presentarsi limpido si manifesta iperteso e con un aumento della protidorrachia. Nelle forme più itteriche il colore assume tinte giallognole

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

La leptospirosi è una malattia infettiva acuta sistemica di tipo vasculitico, causata da spirochete del genere Leptospira, spesso tale morbo, più diffuso nelle regioni tropicali, colpisce anche le meningi degli esseri umani creando in tale modo la meningite.

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

Il trattamento è mirato alla cura del batterio che ha infettato l'organismo e quindi l'uso di doxiciclina e penicillina. L'emodialisi diventa necessaria in caso di grave insufficienza renale.

Prognosi[modifica | modifica wikitesto]

La prognosi principalmente risulta buona.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gaetano Filice, Malattie infettive, 2ª edizione, Milano, McGraw-Hill, 1998, ISBN 88-386-2362-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina