Aracnoide (anatomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Aracnoide
Meninges-it.svg
Struttura del cranio (in sezione)
Gray769-en.svg
Sezione frontale del cranio (l'aracnoide è segnata in nero tra la parte in verde chiaro e quella in verde scuro)
Anatomia del Gray(EN) Pagina 876
Localizzazione anatomicameningi
Identificatori
MeSHA08.186.566.166
TAA14.1.01.201
FMA9591

L'aracnoide è una delle tre membrane chiamate meningi. Insieme alla dura madre (o pachimeninge) e alla pia madre, avvolge il sistema nervoso centrale e il tratto iniziale dei nervi; delle tre è la membrana intermedia, molto sottile e delicata come la tela di un ragno. La membrana aracnoide deriva del mesectoderma della cresta neurale dell'embrione.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'aracnoide è lo strato intermedio delle meningi che si interpone tra la dura madre più superficiale e la pia madre, più profonda. L'aracnoide è separata dalla pia madre grazie allo spazio subaracnoideo dove scorre il liquido cefalo-rachidiano. Tra la dura madre e l'aracnoide si trova invece lo spazio subdurale (virtuale). L'aracnoide e la pia madre insieme costituiscono la leptomeninge. Il sottile strato aracnoide è attaccato all'interno della dura madre e avvolge sia il cervello che il midollo spinale. Non segue i solchi cerebrali come la pia madre, fatta eccezione per la fessura longitudinale, che divide i due emisferi cerebrali. Al contrario della dura madre e della pia madre, l'aracnoide non è vascolarizzata.

L'aracnoide e la dura madre aderiscono l'un l'altra per tutto il cranio e il canale spinale fino ad arrivare alla vertebra S2, dove i due strati si fondono e terminano nel filum terminale, che si attacca all'estremità coccigea del canale spinale. Tra la dura madre e l'aracnoide giacciono alcune vene che collegano il sistema venoso del cervello con il sistema venoso nella dura madre.[1]

Funzione[modifica | modifica wikitesto]

Dall'aracnoide partono delle trabecole (villi aracnoidei), che sono piccole protrusioni che attraversano la dura madre fino ai seni venosi del cervello, e che consentono al liquido cefalo-rachidiano di uscire dallo spazio subaracnoideo ed entrare all'interno dei seni venosi del cervello, e quindi nel flusso sanguigno. Il liquido cerebrospinale ha la funzione di proteggere il cervello dagli urti e di controllare le variazioni dell'ambiente interno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anastasi et al., Trattato di anatomia umana, Napoli, Edi. Ermes, 2006, ISBN 88-7051-285-1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R.O. Weller, Microscopic morphology and histology of the human meninges, in Morphologie, vol. 89, nº 284, 2005-03, pp. 22–34, DOI:10.1016/s1286-0115(05)83235-7. URL consultato il 14 giugno 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]