Massimo Bernardini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Massimo Bernardini (Milano, 16 luglio 1955) è un giornalista e conduttore televisivo italiano, conosciuto soprattutto per essere l'autore e il presentatore del programma televisivo di Rai 3 TV Talk e, dal 2013 al 2016, della trasmissione Il tempo e la storia, in onda su Rai Storia e Rai 3[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima di diventare giornalista professionista, negli anni ottanta si è occupato di musica, prima come arrangiatore, poi come pubblicista e critico musicale su periodici e quotidiani come Radiocorriere TV, Famiglia Cristiana, Avvenire (di cui è stato poi anche il capo della redazione spettacoli) e Il Sabato.

Nel 1987 ha scritto una biografia di Francesco Guccini, edita da Franco Muzzio, e nel 2002 l'introduzione critico-biografica al libro Giorgio Gaber. La libertà non è star sopra un albero. Antologia ragionata edito da Einaudi[2].

Dopo aver lavorato in radio come autore e conduttore, ha collaborato anche alla nascita dell'emittente satellitare cattolica Sat 2000, per la quale ha ideato e condotto nel 2001-2002 la prima stagione de Il grande talk, una serie di trenta puntate dedicate al genere televisivo del talk show. Dalla seconda edizione, e fino al 2005, la trasmissione è stata condotta in collaborazione fra Sat 2000 e Rai Educational.

Dal 2004 al 2006 è autore di otto puntate sul Festival Teatro Canzone Giorgio Gaber di Viareggio trasmesse da Rete 4. Dal 2005-2006 è coautore e conduttore di TV Talk, programma di Rai Educational in onda il sabato su Rai 3, che commenta gli eventi televisivi della settimana sulle emittenti pubbliche e private principali.

Nel 2013 conduce, sempre su Rai 3, il ciclo di trasmissioni È uno di quei giorni.[3] Dall'11 novembre 2013 fino all'11 settembre 2016 ha condotto Il tempo e la storia, trasmissione di divulgazione storica curata da Rai Cultura e in onda su Rai 3 e Rai Storia.

Nel 2015 è nella giuria di esperti del Festival di Sanremo.[4]

È sposato, vive a Milano e ha tre figli.

Note[modifica | modifica wikitesto]