Marlène Schiappa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marlène Schiappa
Marlène Schiappa, secrétaire d'Etat à l'égalité entre les femmes et les hommes.jpg

Ministro delegato responsabile della cittadinanza
Durata mandato 20 luglio 2020 –
16 maggio 2022
Capo del governo Jean Castex

Segretario di Stato per l'uguaglianza tra le donne e gli uomini e per la lotta contro le discriminazioni
Durata mandato 17 marzo 2017 –
luglio 2020
Capo del governo Édouard Philippe
Predecessore Laurence Rossignol
Successore Élisabeth Moreno

Consigliere municipale di Le Mans
In carica
Inizio mandato 4 aprile 2014

Vicesindaco di Le Mans
Durata mandato 4 aprile 2014 –
28 settembre 2017

Dati generali
Partito politico La République En Marche
Università Pierre Mendès-France University e Università Pantheon-Sorbona

Marlène Schiappa (Parigi, 18 novembre 1982) è una scrittrice, attivista e politica francese, dal luglio 2020 ministro delegato responsabile della cittadinanza nel governo del primo ministro Jean Castex. In precedenza ha ricoperto il ruolo di Segretario di Stato per l'uguaglianza di genere nel governo del Primo ministro Édouard Philippe dal 2017 al 2020.[1][2][3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuta in una tenuta comunale multirazziale a nord di Parigi, è figlia di Jean-Marc Schiappa, storico di origini corse e di Catherine Marchi, vicepreside a Digione.[4] Ha due sorelle e frequentato il Lycée Claude-Bernard dove ha conseguito il Baccalauréat ES. Ha studiato Geografia alla Sorbona per un anno. Ha seguito un corso serale di comunicazione e ha conseguito una laurea convalidata dall'Università di Grenoble.

Nel 2007, Schiappa ha iniziato a lavorare presso la società pubblicitaria Euro RSCG, lo stesso anno ha fondato la rivista online "Les Pasionarias". Nel 2008 ha creato un blog per madri lavoratrici chiamato "Maman travaille", in seguito al successo del blog ha creato una rete di supporto per le madri lavoratrici per mettere insieme proposte di cambiamenti nella politica. Dopo la nascita della sua prima figlia, ha lasciato la pubblicità e ha iniziato a scrivere romanzi sul tema della maternità e del femminismo, alcuni dei libri di maggior successo sono stati: Letters To My Uterus e Who Are The Rapists. Si trasferì a Le Mans, nel nord-ovest della Francia.

Vice sindaco di Le Mans e consulente della comunità di Le Mans Métropole dal 2014, è anche responsabile della sezione "uguaglianza tra donne e uomini" del movimento politico En marche.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un breve matrimonio nel 2001, ha sposato Cédric Bruguière nel 2006, hanno due figlie insieme.[5] È cintura marrone nello judo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Julie Guesdon, Qui sont les ministres du gouvernement d'Edouard Philippe ?, in France Inter, 17 maggio 2017. URL consultato il 2 agosto 2018.
  2. ^ (FR) Qui est Marlène Schiappa, la secrétaire d'Etat chargée de l'Egalité entre les hommes et les femmes, in Le Huffington Post, 17 maggio 2017. URL consultato il 2 agosto 2018.
  3. ^ (FR) Marlène Schiappa, une blogueuse militante aux droits des femmes, in Le Monde.fr. URL consultato il 2 agosto 2018.
  4. ^ (FR) Anouk Passelac, La mère de Marlène Schiappa, proviseure adjointe à Dijon, organise la Journée des droits des femmes, in France 3 Bourgogne-Franche-Comté, 8 marzo 2018.
  5. ^ (FR) Marlène Schiappa, femme d'Intérieur, in Paris Match, 9 dicembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN210994184 · ISNI (EN0000 0000 8066 1431 · LCCN (ENno2012016877 · GND (DE1082398152 · BNE (ESXX5525482 (data) · BNF (FRcb16549042s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2012016877