Mario Salieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Salieri

Mario Salieri, vero nome Mario Altieri (Napoli, 29 novembre 1957), è un regista e produttore cinematografico italiano di film pornografici.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La fine degli anni settanta costituisce il trampolino di lancio della videoregistrazione domestica che, prima con il televisore a colori e poi con la diffusione del videoregistratore Sony Betamax, si diffonde rapidamente. Proprio in quegli anni Mario Altieri accede nell'allora nascente mercato audiovisivo dedicandosi alla distribuzione clandestina di filmati pornografici. La sua attività di produttore inizia nella prima metà degli anni ottanta con la produzione di filmati amatoriali realizzati ad Amsterdam e destinati al mercato italiano. Dopo una lunga gavetta nel 1984 costituisce a Napoli la società 999 Black & Blue Productions con cui inizia ufficialmente il suo percorso nell'industria pornografica attraverso la produzione di quattro film intitolati: Napoli Sex, Capri Vacation, Remember e Violence. I film sono realizzati ad Ischia nel 1985 con l'idea di sviluppare un prodotto d'impronta italiana in un'industria fino ad allora dominata da Americani e Nord Europei. Proprio in quella circostanza Altieri decide di sostituire il suo cognome con quello d'arte di Salieri, ispirato al celebre musicista Italiano eterno rivale di Wolfgang Amadeus Mozart. Da quel momento inizia l'ascesa del regista partenopeo che raggiungerà il suo culmine nella prima metà degli anni novanta. Il grande successo internazionale dura fino al 2008, anno in cui il mercato dell'home video cede definitivamente il testimone ad Internet. Salieri intuisce subito che per affrontare il nuovo mercato sono necessari cambiamenti radicali in termini di stile e di organizzazione e crea un network internet. Si trasferisce a Budapest e costituisce la società Idea Trade Tre kft con cui produce e dirige una discreta quantità di scene tematiche. Sostituisce il suo classico stile di ripresa, costituito da inquadrature statiche sapientemente illuminate dallo storico e inseparabile direttore della fotografia Bruno De Sisti, con un taglio documentarista e dinamico che offre agli attori maggiore capacità d'azione. L'impronta artistica però resta intatta perché tutto è sempre dominato dal rigore e dalla creatività di Salieri che alla pornografia predilige l'erotismo. Salieri è anche legato a varie pornostar da lui contrattualizzate come Salieri Girls tra cui Selen, Joaly, Monica Roccaforte, Julia Taylor, Dalila, Joy Karin's, Sandrine Van Herpe, Luana Borgia, Michelle Wild, Bambola, Venere Bianca, Susanna Mori e Alexandra Stein. La carriera di Salieri è legata a numerosi scandali, alcuni di proporzioni internazionali. Nel 1998 produce Il confessionale, con la regia di Jenny Forte. Il film è realizzato quasi interamente nella chiesa di San Vincenzo di Gioia dei Marsi, attraverso regolare autorizzazione rilasciata dal parroco responsabile dell'edificio sacro. Quando le autorità ecclesiastiche, attraverso alcune segnalazioni, entrano a conoscenza dell'accaduto intimano l'annullamento di tutte le celebrazioni religiose effettuate in quella chiesa (matrimoni, battesimi, funerali, etc) suscitando incredulità in tutto il mondo.[1] Nel 2006 Salieri realizza una serie in tre puntate intitolata Salieri Football. La fiction racconta della corruzione e del massiccio uso di farmaci dopanti nel mondo del calcio professionistico e si conclude con una sua intervista a Carlo Petrini, ex calciatore di serie A. Questa intervista fu acquisita agli atti dal giudice Guariniello nell’ambito del processo contro l'amministratore delegato della Juventus Antonio Giraudo e il responsabile del settore medico bianconero Riccardo Agricola per abuso di farmaci nel calcio. Il processo fu successivamente archiviato dai giudici della cassazione presieduti da Francesco Morelli per i sopraggiunti termini di prescrizione che estinsero il reato. Nel 2017 produce un remake della Ciociara ispirandosi al romanzo di Alberto Moravia e scatena l'ira di Emiliano Ciotti, presidente dell'associazione vittime delle marocchinate, con la conseguenza di un'interrogazione parlamentare e di svariate lettere di sdegno indirizzate al presidente del consiglio Gentiloni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • Napoli sex (1986)
  • Violence (1986)
  • Capri vacation (1986)
  • Vortix 1 (1987)
  • Vortix 2 (1987)
  • Vortix 3 (1987)
  • Vortix 4 (1987)
  • Vietnam store 1 (1987)
  • Vietnam store 2 (1987)
  • Sex camorra 1 (1988)
  • Sex camorra 2 (1988)
  • Vietnam store 3 (1988)
  • Vietnam store 4 (1988)
  • La mia signora (1988)
  • Vacanze a Rimini (1989)
  • Remember (1989)
  • Gilda cocktail (1989)
  • Inside Napoli 1 (1989)
  • Inside Napoli 2 (1989)
  • Inside Napoli 3 (1989)
  • Inside Napoli 4 (1989)
  • Fantasmi a Napoli (1990)
  • Viaggio nel tempo 1 (1990)
  • Viaggio nel tempo 2 (1990)
  • Viaggio nel tempo 3 (1990)
  • Harem (1990)
  • Potere (1991)
  • Brivido al sole (1991)
  • Discesa all'inferno (1991)
  • Concept by Salieri 1 (1991)
  • Concept by Salieri 2 (1991)
  • Diritto d'autore (1991)
  • Napoli Parigi - Linea rovente 1 (1991)
  • Napoli Parigi - Linea rovente 2 (1991)
  • Roma Connection (1992)
  • La lunga notte della paura (1992)
  • Tutta una vita (1992)
  • Arabika (1992)
  • Adolescenza perversa (1993)
  • Il mistero del convento (1993)
  • CKP (1993)
  • Sceneggiata napoletana (1994)
  • Scuole superiori (1994)
  • Concetta Licata (1994)
  • Dracula (1994)
  • La clinica della vergogna (1994)
  • Concetta Licata II (1995)
  • Eros e Tanatos (1995)
  • Racconti immorali di Mario Salieri (1996)
  • Concetta Licata III (1997)
  • Usura gallery (1997)
  • Voyeur gallery (1997)
  • Stupri gallery (1997)
  • Racconti dall'oltretomba (1998)
  • Fuga dall'Albania (1998)
  • Il Confessionale (1998)
  • Stavros 1 (1999)
  • Stavros 2 (1999)
  • Il mostro dell'autostrada Napoli-Roma (1999)
  • Intimità proibite di due giovani casalinghe (2000)
  • Napoli (2000)
  • Ingenui turisti nella spirale del vizio (2001)
  • Casino (2001)
  • Divina (2001)
  • Una supplente in provincia (2001)
  • Vi presento mia figlia (2002)
  • Vi presento mia moglie (2002)
  • Faust (2002)
  • Il mondo perverso delle miss (2002)
  • Erotic stories 1 (2003)
  • Erotic stories 2 (2003)
  • Care dolci mammine (2003)
  • Il saprofita (2003)
  • La dolce vita (2003)
  • Lolita connection (2003)
  • Una famiglia perversa (2003)
  • Salieri Airlines (2004)
  • La moglie del professore (2005)
  • Salieri Football (2005)
  • La vita segreta di Jasmine (2006)
  • Il vizio del presidente (2006)
  • La febbre del tradimento (2006)
  • Il tramonto di un sogno (2006)
  • Salieri Football 2 (2006)
  • La vedova della camorra (2007)
  • Liceali violate (2007)
  • Luride mani sul corpo di tua moglie (2007)
  • Supplizio di una giovane madre e di una baby sitter (2008)
  • Sottomissione di due liceali (2008)
  • Insidia per una ginnasta (2008)
  • Incubo al cimitero (2008)
  • Notte di terrore per una coppia di giovani sposi (2008)
  • Sevizie ad una casalinga (2008)
  • La bestia in gabbia (2008)
  • Oltraggio perverso (2008)
  • Maniac show 1 (2008)
  • Maniac show 2 (2008)
  • Dominata nell'anima (2009)
  • Depravazione bestiale (2009)
  • Dominazione totale (2009)
  • Sottomissione assoluta (2009)
  • Gioco perverso (2009)
  • Wellness perversion (2009)
  • GHB - La droga dello stupro (2009)
  • Predatrice perversa (2009)
  • Schiave dietro le sbarre (2009)
  • Sadismo estremo (2009)
  • Schiave servili (2009)
  • Confessione proibita di una giovane sposa (2010)
  • Mamma violata (2010)
  • Mamma infedele (2010)
  • Madre e puttana (2010)
  • La bella e la bestia (2010)
  • Band of Bastards - Part 1 (2011)
  • Band of Bastards - Part 2 (2011)
  • Band of Bastards - Part 3 (2011)
  • Band of Bastards - Part 4 (2011)
  • Mamma l'orco mi tocca (2011)
  • Mamma e figlia prede dell'orco (2011)
  • L'orco e la ragazzina (2011)
  • La bambolina (2011)
  • Piccola Preda (2011)
  • Latte e cioccolata (2011)
  • Un regalo per papà (2011)
  • Hell's holiday (Una vacanza all'inferno) (2011)
  • Television casting - Il film (2012)
  • Television casting 1 (2011)
  • Television casting 2 (2012)
  • Television casting 3 (2012)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Film porno in chiesa, forse nulli i riti dal '98 a oggi, corriere.it, (2003).
  2. ^ a b c [1] Mario Salieri su adultfilmdatabase.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN205258